A Magione una centralina mobile controllerà gli impianti radioelettrici del territorio comunale

Con delibera di Giunta definiti i punti in cui lo strumento sarà posizionato per verificare i livelli dei campi elettromagnetici

MAGIONE – Partiranno a breve i controlli dei livelli dei campi elettromagnetici in alcuni siti sensibili del territorio comunale in cui sono stati installati impianti di telefonia mobile. L’attività rientra tra le azioni di controllo e vigilanza che l’amministrazione comunale ha previsto nel Regolamento comunale per l’installazione degli impianti radioelettrici approvato recentemente in consiglio comunale.

Con delibera di Giunta l’amministrazione ha definito i punti in cui la società Polab, a cui è stato affidato il servizio di redazione del Piano comunale per la telefonia mobile e del relativo regolamento di attuazione comprensivo del monitoraggio, installerà la centralina mobile di monitoraggio in continuo dei campi elettromagnetici. La suddetta centralina verrà posizionata di volta in volta in luoghi ritenuti maggiormente sensibili, quali scuole uffici centri di interesse e di aggregazione valutati idonei e compatibili, dal punto di vista tecnico, per il posizionamento. Al fine di una corretta acquisizione dei dati, e conseguente analisi sugli impatti elettromagnetici prodotti dalle stazioni radio base, la centralina monitorerà i livelli dei campi elettromagnetici per un periodo non inferiore a tre mesi per impianto.

In questa prima fase sono stati individuati i seguenti siti: l’impianto Vodafone in località San Feliciano, gli impianti Tim e Vodafone collocati nel centro storico di Magione e gli impianti Tim, Vodafone e Wind installati in via Filippo Longo, zona industriale di Magione.

“La necessità di garantire ai gestori la copertura del servizio – commenta l’assessore all’urbanistica Sauro Montanelli – non può prescindere dalla tutela della salute minimizzando l’esposizione della popolazione ai campi elettromagnetici. A tale scopo, oltre ad aver approvato il regolamento comunale che consentirà di tenere sotto controllo l’installazione degli impianti radioelettrici, abbiamo ritenuto utile introdurre attività integrative di monitoraggio dei livelli di campo elettromagnetico. Il controllo è finalizzato non solo alla verifica del rispetto dei limiti di esposizione ai campi elettromagnetici previsti dalla normativa statale, già attestati da Arpa e allegati dal gestore all’istanza di autorizzazione all’installazione dell’impianto, ma è volto a garantire il minimo livello di esposizione ai campi elettromagnetici grazie all’approvazione del regolamento che consente al Comune, una volta acquisiti e valutati i suddetti dati, di individuare la localizzazione per l’installazione degli impianti meno impattante dal punto di vista elettromagnetico per la popolazione”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*