La Befana di Castiglione: tante le associazioni coinvolte

Festa di piazza con intrattenimenti, artisti di strada, cortei e tombolata paesana

Un ricco programma di festeggiamenti di una delle feste più popolari tra i bambini. Le iniziative della Befana 2017 di Castiglione del Lago prendono il via domani 6 gennaio dalle 14:30 in piazza Mazzini con la presenza di artisti di strada, musica e giochi. Alle 15 apertura della Casa della Befana e a seguire l’arrivo della Befana che porterà doni, gioia, speranza e tanta solidarietà: quest’anno infatti l’evento coinvolgerà tutti i ragazzi delle scuole primarie, che saranno chiamati a disegnare su di un cartoncino la “Befana Solidale” dedicata ai terremotati di Norcia ospiti di Castiglione del Lago. I giovani studenti delle scuole castiglionesi riceveranno in cambio dalle 4 befane presenti una calza con tanti dolci: verranno distribuite oltre 350 calze.

La Festa della Befana proseguirà tutto il pomeriggio e in contemporanea, alle 15.30 nella chiesa di San Domenico, la Confraternita si esibirà nella “Rievocazione storica del miracolo di San Domenico“, evento teatrale spettacolare anche per i sontuosi abiti del XVII secolo, ricreati artigianalmente dalle bravissime costumiste del sodalizio religioso castiglionese. Domenica 8 gennaio i festeggiamenti si concluderanno con la classica “Tombolata Paesana” in piazza Mazzini dalle ore 15.

Due le associazioni promotrici dell’evento: l’AVIS Comunale di Castiglione del Lago, che con questo evento vuole anche sensibilizzare tutti i cittadini alla donazione del sangue, e la locale Associazione Turistica Pro Castiglione presieduta dallo storico presidente Giuliano Segatori. All’iniziativa hanno aderito tantissime associazioni, che per l’occasione allestiranno ognuna di loro uno spazio sulla calza da record che verrà stesa in via del Forte e che animeranno la giornata ognuna con una propria iniziativa; il ricavato sarà versato nei due conti correnti che, sotto il patrocinio del Comune di Castiglione del Lago, serviranno a realizzare una struttura polivalente per il Comune di Preci, uno dei “Borghi più Belli d’Italia” maggiormente colpiti dal terremoto di ottobre. All’evento parteciperanno anche tutti gli ospiti terremotati di Norcia e dintorni che sono stati trasferiti negli alberghi locali.

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*