Concerto per Norcia, per Michael e coro Armata Rossa a Castiglione del Lago

Alla serata parteciperanno come ospiti d'onore gli abitanti di Norcia

Concerto per Norcia, per Michael e coro Armata Rossa a Castiglione CASTIGLIONE DEL LAGO – Proseguono i festeggiamenti delle festività natalizie a Castiglione del Lago. Giovedì 29 alle 21 è la volta della Filarmonica di “Città di Chiusi” che si esibirà in un grande “Concerto di Solidarietà per Norcia“, in collaborazione con le amministrazioni comunali di Chiusi e Castiglione del Lago. Alla serata parteciperanno come ospiti d’onore gli abitanti di Norcia e dintorni che sono temporaneamente residenti nelle strutture alberghiere castiglionesi. La Filarmonica, diretta dal maestro Roberto Fabietti, proporrà un programma musicale suggestivo e accattivante, attento ai luoghi e ai popoli che vivono nella sofferenza. Alla cittadinanza che vorrà partecipare sarà proposta una raccolta di fondi da destinare alla ricostruzione e alle prime necessità.

A pochi giorni dalla sua prematura scomparsa, la Filarmonica ha deciso di ricordare George Michael, uno dei più grandi interpreti della musica pop moderna. «La sua voce dal timbro inconfondibile – spiegano dalla Filarmonica – era apprezzata universalmente e anche i grandi interpreti come Luciano Pavarotti, Aretha Franklin, Whitney Houston, The Queen, Elton John e tanti altri, hanno cantato con lui.

Dal 2011 al 2014 ha realizzato anche un epico tour suonando e cantando con un’intera orchestra sinfonica. Dopo l’era delle band, dopo i cantautori, dopo l’impegno politico-sociale, dopo tutte le mode, la voce di Georgios Kyriacos Panayiotou, bella come quella di un dio greco, brillerà per sempre come stella nell’Olimpo della musica. Noi lo ricorderemo giovedì a Castiglione cantando Last Christmas, la sua canzone forse più famosa di tutte».

Un altro omaggio speciale sarà dedicato al Coro dell’Armata Rossa, interamente scomparso nella tragedia aerea del Mar Nero della vigilia di Natale. «In passato, qualcuno forse avrà storto un po’ il naso al solo sentir nominare il famoso “Coro dell’Armata Russa”, ma si tratta di una delle più storiche istituzioni, quasi centenaria: li abbiamo visti esibirsi in Vaticano davanti a papa Giovanni Paolo II, a New York nel decennale dell’attentato delle Torri gemelle, al Festival di Sanremo con Toto Cutugno cantando “l’Italiano”. Chi di noi non conosce “Kalinka” o la “Canzone del Volga” o “I Cosacchi” ? Nel ricordo di questi uomini di pace vi invitiamo a cantare con noi “Russian Folk Songs”».

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*