Fondi pubblici: se ne parla in una tavola rotonda all’ITE di Magione

Interventi di studenti, docenti, operatori ambientali e funzionari regione Umbria su cultura, territorio e consumi energetici

Istituto superiore Magione
Istituto superiore Magione
MAGIONE  – In programma martedì 6 febbraio, dalle 10 alle 13, una tavola rotonda organizzata dagli studenti dell’Istituto tecnico “G.Mazzini” di Magione presso l’aula 3.0 della sede scolastica, piazza Simoncini, 1 sul tema “Trasparenza e dialogo per una cultura della partecipazione”.
INIZIATIVA
L’iniziativa, organizzata dalle classi 3A – 4A – 5A dell’istituto,  rientra nel percorso di alternanza scuola lavoro sul monitoraggio di come vengono spesi i fondi pubblici nel territorio comunale con particolare riferimento alla valorizzazione e tutela della biodiversità attraverso restauro statico funzionale architettonico di due strutture presenti nell’Oasi La Valle di San Savino e dell’efficientamento energetico del comune di Magione. La scuola ha aderito al progetto “A Scuola di Open Coesione” (MIUR – Presidenza del Consiglio dei Ministri) e al progetto “Investiamo nel vostro futuro – Campagna informativa FESR” (Regione Umbria)
INTERVENTI
Sono previsti gli interventi di Giacomo Chiodini, sindaco Comune di Magione; Alessandra Antognelli – Centro EDIC – Cesar; Valeria Covarelli, Maria Grazia Possenti e Massimo Boni – Regione Umbria; Maria Maddalena Chiappini, Oasi la Valle; Deborah Rim Moiso – Transition Town; Natale Felice, Cittadinanza attiva; Dino Mengucci, Centro Panta Rei; rappresentante del Team Love in Territory. Moderatore: professoressa Maria Luisa Pasquarella. Interverrà il dirigente scolastico Nivella Falaschi
INIZIATIVE STUDENTI
La tavola rotonda sarà preceduta dalla presentazione del video sullo strumento dell’Open Data; da un intervento della classe III A su “La bellezza nel nostro territorio: una storia da raccontare, una riflessione da condividere” e della V A su “Il Comune, la nostra casa: ottimizzazione dei consumi energetici”.
Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*