“Il sangue delle donne” in scena al Mengoni in occasione della Giornata contro la violenza sulle donne

Dal Punto di ascolto ai concorsi nelle scuole, il Comune di Magione in prima linea nelle attività di sensibilizzazione e prevenzione del problema

Giornata contro la violenza sulle donne
La regista Valentina Chiatti con l'attrice Chiara Brilli

MAGIONE – Il 25 novembre, in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne istituita dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite, il Comune di Magione partecipa alle iniziative che vengono organizzate in tutto il mondo con la proposta dello spettacolo teatrale “Per sempre mia” che sarà portato in scena dal gruppo teatrale La Fratente al teatro Mengoni, ore 21.

Lo spettacolo teatrale realizzato con la regia di Valentina Chiatti, è liberamente ispirato al libro ‘Il sangue delle donne’ di Alvaro Fiorucci, Morlacchi editore. La performance di recitazione, musica danza luci e immagini è dedicata alla violenza sulle donne.

«Con questo spettacolo – afferma Eleonora Maghini, assessore alle politiche sociali del comune di Magione – prosegue il lavoro di sensibilizzazione sul tema della violenza di genere che vede coinvolte, a fianco dell’amministrazione, scuole e associazioni. Un’importante conquista è stata l’apertura, nel nostro comune, del Punto di ascolto antiviolenza istituito a seguito di protocollo di intesa tra i Comuni del Trasimeno, l’Usl Umbria 1 distretto sanitario del Trasimeno e il Centro per le pari opportunità della regione Umbria. Rilevante anche il lavoro che si sta portando avanti con l’Istituto omnicomprensivo attraverso la seconda edizione del bando “8 marzo” che verrà presentato ai ragazzi sabato mattina dalla sottoscritta e dal presidente del Consiglio comunale Vanni Ruggeri con l’obiettivo di aprire una riflessione su violenza di genere e bullismo».

Lo spettacolo è prodotto dalla Proloco mugnanese con la locale Società operaia di mutuo soccorso.

Sul palco Gabriele Agabitini, Franco Chiatti, Noemi Migliorini, Elisa Luzi, Renato Vernata, Annamaria Gosti, Maria Pia Sargenti, Eleonora Pampaglini, Alessandro Belli, Gabriele Giglietti, Gloria Barbanera, Gessica Scorpioni, Emanuel Pieravanti, Giuseppe Servino, Valentina Pansanelli, Elena Mencaroni, Alice Chiorri.

Per volere di Alvaro Fiorucci e del suo editore, la casa editrice Morlacchi, nella persona di Gianluca Galli, lo spettacolo deve servire anche a raccogliere fondi per tute quelle realtà che si occupano di donne in fuga o vittime di maltrattamenti. In questo caso, parte del ricavato verrà devoluto al Punto di ascolto di Magione.


Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*