Piegaro, al via il restauro delle torri campanarie, manutenzioni nel capoluogo

Per Cibottola si punta al recupero dell’intero Castello

Piegaro, al via il restauro delle torri campanarie, manutenzioni nel capoluogo

Piegaro, al via il restauro delle torri campanarie, manutenzioni nel capoluogo PIEGARO –  Torri campanarie a nuovo nel territorio di Piegaro. L’Amministrazione comunale ha recentemente avviato un’opera di straordinaria manutenzione di questi manufatti, a partire dal capoluogo dove si è già intervenuti con la sostituzione di componenti meccaniche ed elettriche. Si proseguirà con la torre campanaria di Pietrafitta, per una analogo intervento, in corso di programmazione.

Per finire, secondo le anticipazioni del sindaco Roberto Ferricelli, a Cibottola. Ma in questo caso il progetto è molto più ampio e prevede la valorizzazione complessiva della torre eptagonale, singolare struttura tra le pochissime esistenti in Italia e in Europa. Con il locale circolo Arci San Bartolomeo è già stato stilato un progetto di massima che prevede la sua fruibilità dal punto di vita turistico e  la valorizzazione del parco pubblico sottostante.

Un intervento che l’Amministrazione comunale intende inserire nell’ambito dei finanziamenti Iti (“Asse Borghi e centri storici”), insieme a quello sulla Torre di Castiglion Fosco, e che si spera possa procedere di pari passo con il recupero dell’intero complesso storico-architettonico. Comune e proprietà privata si sono già confrontati più volte per dar vita ad un più articolato percorso che porti ad un progetto di valorizzazione del castello, “nel rispetto – spiega il sindaco – delle rispettive prerogative e interessi, come il recupero dei percorsi pubblici presenti al suo interno”.

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*