Panicale, scuole, a Tavernelle lavori in corso per riunificare le Medie

Partita le ristrutturazione della ex ludoteca. Le opere termineranno a dicembre

Panicale, scuole, a Tavernelle lavori in corso per riunificare le Medie

Panicale, scuole, a Tavernelle lavori in corso per riunificare le Medie

PANICALE – Sono in pieno svolgimento a Tavernelle i lavori di ristrutturazione degli spazi della ex ludoteca che dovranno essere adeguati per ospitare le classi della Scuola secondaria di primo grado della stessa frazione. Nell’incontro che l’Amministrazione comunale di Panicale ha avuto nei giorni scorsi con le famiglie degli alunni è stata confermata la tabella di marcia.

Ovvero la chiusura dei lavori stessi entro il prossimo mese di dicembre. Così da consentire la riunificazione, all’interno di uno stesso plesso, delle sette classi della Media che, all’indomani del sisma dell’ottobre scorso, furono allocate in parte presso la Scuola elementare di Tavernelle e in parte nel plesso di Panicale.

Le opere di ristrutturazione della ex ludoteca, del valore complessivo di 220.000 euro, sono partite ad agosto, in concomitanza con la chiusura delle attività dell’Asilo Nido. Ma la previsione, appunto, come conferma l’assessore comunale ai lavori pubblici Marco Meloni, è che a gennaio gli alunni della locale Scuola Media possano riprendere le attività didattiche all’interno di uno stesso edificio. Anche se si tratterà di una sistemazione provvisoria. Tali spazi infatti torneranno ad essere utilizzati dalle associazioni di volontariato “una volta messo in sicurezza l’edificio scolastico di Via Picasso o costruito un nuovo plesso”.

Del resto questo è l’impegno che l’Amministrazione comunale di Panicale si è assunta fin dall’inizio. “L’edilizia scolastica è tra le nostre priorità – dichiara Meloni – e sulle scelte abbiamo costantemente riferito e aggiornato i genitori. Un modus operandi che continueremo a seguire tenendo aperto il canale di comunicazione con le famiglie”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*