Società di Salvamento sul lago Trasimeno già 56 i volontari

Il servizio è attivo H24. Il presidio viene attivato durante le festività e i ponti fino a tutto giugno e poi tutti i week end di luglio e agosto

Società di Salvamento sul lago Trasimeno già 56 i volontari

Cresce al lago Trasimeno il numero di volontari aderenti alla Società nazionale di salvamento (SNS), attualmente già 56, organizzazione attiva nella prevenzione e nel soccorso delle emergenze in ambiente acquatico attiva su tutto il territorio nazionale.
La sede lacustre nasce nel 2020, con sede operativa a Castiglione del lago, dalla determinazione e lungimiranza dei volontari Roberto Vecchio ed Andrea Tanganelli, coordinati da Domenico Surace, già responsabile operativo della colonna mobile SNS.

La Società di Salvamento sul lago Trasimeno firma la convenzione con l’Asl Umbria 1

Nel febbraio del 2021 viene siglata la convezione con l’Asl Umbria 1 per garantire il servizio di emergenza-urgenza sul lago Trasimeno grazie al quale, attraverso il trasporto del personale sanitario del 118 e due volontari delle Misericordia, è garantito l’intervento sanitario sulle isole h24 tutto l’anno.

Dal nucleo iniziale di 13 volontari il gruppo lacustre cresce, espandendosi giorno dopo giorno ed arrivando oggi a contare ben 56 volontari iscritti tra le proprie file.

La riuscita delle attività del gruppo è garantita anche dalla nutrita flotta di mezzi acquatici e terrestri a disposizione e coordinati dal volontario Lorenzo Marinelli: il SNS sezione Trasimeno dispone infatti di 3 carrelli stradali di cui due attrezzati per trasporto natanti ed uno per trasporto automezzi, un carrello attrezzato con modulo idrovora, torre faro e gruppo elettrogeno, un pick up attrezzato con verricello, Jeep per interventi su fuoristrada, buggi attrezzato con verricello e trasporto barella per interventi su zone pedonali, gommone da 8 metri e mezzo motorizzato 150 hp di base a Castiglione del lago con verricello per carico barella e bombole per la somministrazione di ossigeno, 1 gommone 5 metri motorizzato 115 hp ed uno motorizzato 40 hp di base a San Feliciano per l’assistenza alle manifestazioni.

Testata l’affidabilità del gruppo e le competenze dimostrate durante gli interventi a cui i volontari sono stati chiamati, non ultimo l’emergenza sull’Isola Polvese nell’estate del 2021 che ha visto anche l’intervento dell’elisoccorso, dal 2021 è stato istituito anche il servizio di presidio fisso nei week end e giorni festivi dell’estate con orario 8-20.

Oltre a garantire il servizio sanitario sul lago la sezione Lacustre dedica il suo impegno nell’attività di formazione organizzando corsi per bagnini di salvataggio in piscina e acque libere (di cui uno di fase di svolgimento ora) e corsi di BLSD (l’ultimo appena concluso).

Formazione, assistenza ma non solo: perchè i volontari sono impegnati anche sul territorio, garantendo assistenza a tutte le manifestazioni sportive e non che si svolgono nelle acque del lago e nella promozione e partecipazioni ad eventi ed attività a sfondo ecologico, quale, tra gli altri il progetto Trasimeno Pulito, che li ha visti impegnati nella raccolta dei rifiuti sulle sponde del lago.

“Il servizio in reperibilità h 24 – fanno sapere i volontari – è sempre attivo mentre il presidio fisso sarà attivato durante le festività e i ponti fino a tutto giugno e poi tutti i week end dei mesi di luglio e agosto ma, e questo è quello che auspichiamo per una maggiore sicurezza di chi frequenta il nostro lago, che si arrivi a poterlo attivare a tutti i week end di aprile, maggio e giugno.”

La Società nazionale di salvamento ha festeggiato l’anno scorso il suo 150imo anniversario. È dedita alla previsione, alla prevenzione ed al soccorso delle emergenze in ambiente acquatico con attività che si estendono a tutto il territorio italiano nelle acque marittime, su tutta la zona costiera, sui laghi, sui fiumi e canali navigabili ed in ogni luogo in cui esistano stabilimenti balneari, società di navigazione, di canottaggio o attività sportive nautiche. Alcuni degli scopi dell’Associazione sono organizzare l’opera di salvataggio costiero, d’alto mare, sui laghi, sui corsi d’acqua e nelle piscine.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*