Magione riospita l’assemblea provinciale del’Avis

Magione riospita l’assemblea provinciale del’Avis

Magione riospita l’assemblea provinciale del’Avis
Occasione di forte confronto sulle variegate modalità di operare delle sedi comunali

Si è tenuta nella stupenda cornice del teatro Mengoni di Magione la 55° assemblea Avis provinciale di Perugia. L’iniziativa, che torna nella cittadina lacustre dopo trentuno anni, è stata occasione di forte confronto sulle variegate modalità di operare delle Avis comunali. I dati del 2015, resi noti dal presidente Mario Giuli, mostrano una flessione delle donazioni del 10% – 26173 donatori di sangue delle 45 sedi comunali Avis nella provincia di Perugia hanno donato 34.977 sacche di sangue ed emoderivati – che, in qualche caso, ha costretto il ricorso alle regioni vicine. Neanche l’impegno dalle Avis comunali che hanno portato nuovi donatori, oltre 2.676 tra cui molti giovani, è riuscito ad invertire il dato negativo.

Il presidente provinciale Mario Giuli, nel suo intervento, nel riconoscere il grande impegno di tutte le Avis comunali nella scuola, nello sport e nel sociale; ne ha evidenziato anche le carenze nel settore della comunicazione, sia tra i vari livelli dell’associazione che con le diverse istituzioni «in parte connessi – ha dichiarato Giuli – ai cambiamenti per il rinnovo dei consigli direttivi del 2013 che hanno comportato un lento e difficoltoso inserimento del nuovo con il vecchio». «Questo – ha proseguito –, non ha annullato i valori e i sentimenti che da sempre ci distinguono, soprattutto la “passione” nella “mission” che ha fatto del socio Avis il volontario più stimato e apprezzato. Infatti tutte le Avis comunali, dalle più piccole alle più grandi, hanno svolto un grande lavoro promozionale costituendo gruppi aziendali, realizzando collaborazioni con le comunità islamiche e della Costa D’Avorio, presenziando stand nelle grandi manifestazioni fieristiche, realizzando e collaborando all’organizzazione di grandi eventi sportivi».

Il presidente Giuli ha poi ringraziato l’Avis comunale di Magione definita «fiore all’occhiello della zona del lago e co-organizzatrice dell’evento».

«La nostra sede – afferma il presidente Matteo Giannetti soddisfatto per la scelta di Magione per questo importante appuntamento – è in controtendenza rispetto alle situazioni più in difficoltà». «Fin dall’inizio del nostro mandato – spiega – entusiasmo e comunicazione hanno caratterizzano il modo comportamentale di tutto il consiglio, mix di under 30 e senior dell’associazione che, oltre a rispettare quelle che sono le regole dettate dai vari livelli associativi, sente tra i compiti principali proprio quello di trasmettere la consapevolezza di cosa significa essere donatori».

Per l’amministrazione comunale sono intervenuti il sindaco, Giacomo Chiodini; il presidente del consiglio comunale, Vanni Ruggeri, il vice sindaco Massimo Lagetti la consigliera Francesca Breccolenti. Presente il presidente dell’Avis regionale, Giovanni Magara.

Magione

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*