Violenza sessuale su 4 ragazze, tra sabato e domenica, arrestato dai Carabinieri di Città della Pieve

Botte per difendere la fidanzata, brutale aggressione a sedicenne, giovanissimo in coma dopo lite tra ragazzi

Violenza sessuale su 4 ragazze, tra sabato e domenica, arrestato dai Carabinieri di Città della Pieve

Violenza sessuale su 4 ragazze – I carabinieri hanno arrestato, oggi,  il presunto autore delle violenze sessuali continuate e aggravate dall’uso di sostanze alcoliche, perpetrate su quattro ragazze che frequentavano un locale a Città della Pieve. Il tutto, come riportato da Umbriajournal, risale alla notte tra sabato e domenica scorsi. Nelle prime ore del mattino i Carabinieri di Città della Pieve e i sanitari del 118 sono intervenuti presso una discoteca situata alla periferia di Città della Pieve, a seguito di una chiamata effettuata dagli amici di una ragazza poco più che ventenne in forte stato di agitazione.

Violenza carnale nella notte, i primi testimoni sentiti dalla Procura

La giovane, come anticipato dalla nostra redazione, ha riferito agli amici di essere stata vittima di una violenza sessuale all’interno del locale. Autore del reato un uomo che svolgeva mansioni di gestione/collaborazione nell’attività commerciale e che avrebbe approfittato di lei all’interno di una stanza.

In ospedale ha raccontato tutto

La ragazza, trasportata al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Perugia, è stata trattenuta per i successivi controlli medici per l’intera giornata. Presso il Santa Maria della Misericordia, nel primo pomeriggio della domenica, la vittima ha raccontato nel dettaglio i fatti accaduti e sporto formale querela.

I fatti secondo il racconto

Ha raccontato di essere stata avvicinata da un uomo, sebbene in uno stato di alterazione psicofisica dovuto all’assunzione di alcol, è stata portata in una stanza e qui il soggetto – dopo averle offerto ripetutamente da bere – l’avrebbe costretta, contro la sua volontà, ad un rapporto sessuale.

Le indagini condotte nelle ore immediatamente successive al fatto hanno consentito di individuare e ascoltare i conoscenti e amici della ragazza, nonché altri avventori della discoteca. Tutti hanno confermato il racconto della giovane.

Altre ragazze palpeggiate e molestate sessualmente

Altre ragazze, sentite separatamente, hanno riferito di essere state anche loro palpeggiate e molestate sessualmente all’interno del locale notturno sempre dalla stessa persona e sempre nella stessa serata. Tre di loro hanno presentato querela per quanto.

Gli elementi forniti hanno consentito di richiedere ed ottenere la più grave misura cautelare della custodia in carcere, giustificata dalla rilevante gravità dei fatti e dalla  personalità negativa dell’indagato, evidenziata dagli episodi ricostruiti. Rintracciato dai militari e terminate le formalità di rito l’uomo sarà stato trasferito presso il carcere di Capanne.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*