Bubikopf – Tragedia comica per pupazzi al teatro di Tuoro

Bubikopf – Tragedia comica per pupazzi al teatro di Tuoro

Domenica 14 gennaio alle 18, il Teatro dell’Accademia di Tuoro sul Trasimeno ospita Bubikopf – Tragedia comica per pupazzi, uno spettacolo della Compagnia Politheater dedicato agli adulti con la regia internazionale di Neville Tranter, il grande artista di origine australiana, affermato e molto apprezzato da circa quarant’anni sulla scena internazionale del teatro di figura.

Bubikopf è il nome dell’iconica acconciatura che portavano tutte le donne alla moda, nel periodo storico in cui il cabaret tedesco ha raggiunto il suo apice. Bubi canta per strada per qualche spicciolo, ma il suo talento la porta ben presto dalla strada al palcoscenico, grazie alla benevolenza di Hullo: lui è il capocomico di una piccola compagnia di cabaret, che si arrabatta per sopravvivere in tempi assai difficili. Infatti, la vita di questi artisti è costantemente messa in pericolo dall’ascesa, rapida e violenta, dei Cani Sciolti, un gruppo armato reazionario. Fra paure e sacrifici, giungono al debutto di un nuovo sfavillante show, la loro ultima chance per sopravvivere: dimenticando la fame e le avversità, si sentono vivi solo nei gloriosi momenti trascorsi sul palco. La loro è una vita consacrata all’arte, ma… ce la faranno?

Un’innovativa e sorprendente produzione, nella quale le molteplici possibilità comunicative e la poetica magia del teatro di figura trovano la loro massima espressione.

Neville Tranter è maestro consacrato del teatro di figura mondiale. Alla fine degli anni 70 ha lasciato l’Australia con il suo gruppo Stuffet Puppet Theatre per approdare in Olanda, dove approfondisce il suo lavoro con pupazzi a dimensioni umane manipolati dagli attori, in spettacoli di potente suggestione teatrale, e dove diventa punto di riferimento per gli artisti europei. Tra i suoi lavori più noti: Molière, Schicklgruber alias Adolf Hitler, Vampyr, Cuniculus, Punch & Judy in Afghanistan.

Il Politheater, ossia Damiano Augusto Zigrino e Silvia Fancelli, lavora a Città di Castello dal 2005 nell’ambito del teatro di figura, con pupazzi, marionette, muppet realizzati interamente dai due componenti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*