Festival delle corrispondenze Magione, donne e viaggi protagoniste della V edizione

L’assessore regionale Fernanda Cecchini sarà alla conferenza di apertura del Festival venerdì 2 settembre

Festival delle corrispondenze Magione, donne e viaggi protagoniste della V edizione. Monte del Lago, Magione (Pg), si appresta a ospitare la quinta edizione del Festival delle Corrispondenze che partirà venerdì 2 fino a domenica 4 settembre.

Ma ad aprire le porte alla manifestazione giovedì 1 settembre, anteprima con l’inaugurazione della mostra “Isabella, Vittoria e le altre. La Belle Époque al femminile sulle sponde del Trasimeno” al Museo della Pesca di San Feliciano ore 17,30. L’esposizione rimarrà aperta fino al 25 dicembre 2016. Al pomeriggio sarà presente il sindaco di Magione, Giacomo Chiodini, il delegato alla cultura, nonché presidente del consiglio comunale, Vanni Ruggeri e il professor Ruggero Ranieri presidente della Fondazione Ranieri di Sorbello. Alle 21 il Coro lirico dell’Umbria porterà in scena nei giardini di Villa Aganoor “Suor Angelica” opera lirica in un atto di Giacomo Puccini.

Il Festival aprirà ufficialmente i battenti con la conferenza “Fogli sparsi. Il recupero delle carte della famiglia Aganoor-Pompilj” venerdì 2 settembre alle ore 16 a Villa Aganoor cui farà seguito l’inaugurazione della mostra “L’intimità violata. Le lettere delle famiglie Aganoor-Pompilj” nell’ambito della quale l’artista Cinzia Verni interpreterà, attraverso i suoi famosi abiti-racconto, il percorso espositivo. La mostra è realizzata con il supporto della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia in collaborazione con la mostra “Isabella, Vittoria e le altre. La Belle Époque al femminile sulle sponde del Trasimeno”.

Interverranno Fernanda Cecchini, assessore alla cultura della Regione Umbria, Giacomo Chiodini, sindaco Comune di Magione, Giampiero Bianconi, presidente Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, Vanni Ruggeri, presidente consiglio comunale di Magione con delega alla cultura, Mario Squadroni, soprintendente archivistico per l’Umbria e le Marche, Mario Tosti, presidente Istituto per la storia dell’Umbria contemporanea, Maurizio Tarantino, presidente Comitato scientifico Festival delle corrispondenze.

Anche quest’anno il Festival sarà accompagnato dalla tradizionale Zzurla di Monte del Lago con cene a lume di candela negli splendidi giardini di villa Aganoor.

Tra gli appuntamenti dei prossimi giorni sabato 3 settembre convegno promosso dall’Istituto per la storia dell’Umbria contemporanea (Isuc) “Lettere di viaggio, lettere in viaggio. La corrispondenza epistolare tra commercio, turismo ed erudizione” e la presentazione del libro di Angelo Ferracuti “Andare, camminare, lavorare. L’Italia raccontata dai portalettere”.

Domenica 4 settembre sarà la volta de “Le lettere dei viaggiatori sulla via del Grand Tour” – Lectio magistralis del professore Cesare de Seta, Università degli Studi Federico II di Napoli che si svolgerà alle ore 11. Nel pomeriggio a partire dalle 16 la Cerimonia di premiazione della XVII edizione Premio Vittoria Aganoor Pompilj.

A chiudere il programma domenica 4 settembre l’appassionato e coinvolgente spettacolo teatrale di Fabrizio Saccomanno, che porta in scena una delle corrispondenze più drammaticamente note del Novecento: le lettere dal carcere di Antonio Gramsci accompagnato dal pianoforte di Admir Shkurtaj.

L’evento quest’anno, dopo la collaborazione con il Corciano Festival, prosegue nella volontà di aprirsi a sempre nuovi contributi tra cui il Festival della Lettere di Milano che presenterà la produzione di video-lettere su temi che vanno dal lavoro alla maternità.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*