Trasimeno, al via domenica 16 ottobre la manifestazione FaiMarathon

Una giornata alla scoperta dei luoghi “segreti” di Città della Pieve e Castiglione del Lago

Trasimeno, al via domenica 16 ottobre la manifestazione FaiMarathon

Trasimeno, al viadomenica 16 ottobre la manifestazione FaiMarathon. Si svolgerà anche nei comuni del Trasimeno, precisamente a Città della Pieve e Castiglione del Lago, la manifestazione nazionale “FAIMARATHON”. Domenica 16 ottobre i volontari del gruppo Fai Trasimeno, insieme agli “Apprendisti Ciceroni” dell’Istituto Superiore Italo Calvino, accompagneranno turisti e residenti alla scoperta di luoghi solitamente chiusi al pubblico, attraverso itinerari tematici ed eventi speciali in un percorso dal titolo “Da Castello a Città: nascita di una diocesi”.

Evento di punta della campagna mensile di raccolta fondi “Ricordiamoci di salvare l’Italia”, la Maratona del bello giunta alla sua quinta edizione offrirà un doppio percorso di visita, il primo a Città della Pieve, aprendo i luoghi simbolo della diocesi, ed il secondo, più spirituale, a Castiglione del Lago. Nella patria del Perugino saranno aperti i luoghi che hanno segnato la città sotto il profilo architettonico ed ecclesiastico: il Duomo, il Palazzo Vescovile e la Chiesa di Santa Maria Maddalena. La prima tappa di Castiglione sarà, invece, nella chiesa di Laviano costruita sulla casa natale di Santa Margherita, e poi nella splendida chiesa del Pentimento a Pozzuolo.

Tutti i siti saranno aperti dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 17.30. Dal duomo di Città della Pieve, alle 15.00, partirà una visita guidata con il capogruppo Fai Trasimeno che si concluderà presso il Palazzo Vescovile di Città della Pieve con ingresso alle segrete e ai saloni del piano nobile, aperti per l’occasione. La giornata si concluderà proprio al Palazzo Vescovile dove la Rete Studi Storici Pievesi propone il suo secondo salotto alle 17.30 presso il Salone delle Udienze. Una conferenza sul tema analizzerà la bolla di erezione della diocesi e la storia del primo vescovo. L’iniziativa è gratuita per i soci e a contributo libero per sostenere la missione FAI nella tutela del patrimonio d’arte e natura italiano.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*