Sabato a Paciano iniziativa su “Paesaggio, un patrimonio da valorizzare”

Leonelli: “Bellezza e qualità siano il motore di sviluppo della regione”

 
Chiama o scrivi in redazione


Interrogazione Giacomo Leonelli (PD), Lago Trasimeno intervenire sui chironomidi

Sabato a Paciano iniziativa su “Paesaggio, un patrimonio da valorizzare”. E’ in programma per sabato 15 ottobre, a partire dalle 9.00 nella splendida cornice di Palazzo Baldeschi a Paciano, l’iniziativa dal titolo “Paesaggio, un patrimonio da valorizzare”, organizzata dal Pd Umbria nell’ambito del percorso su Bellezza e qualità avviato a luglio alla Villa del Colle del Cardinale.

“Con l’evento di luglio – spiega il segretario regionale Pd Giacomo Leonelli – abbiamo inaugurato un progetto volto alla definizione di un nuovo modello di sviluppo per l’Umbria nella declinazione dei temi della bellezza e della qualità. In quella sede avevamo promesso di non limitarci a un’iniziativa spot, prendendoci l’impegno di sviluppare il progetto promuovendo approfondimenti su paesaggio, riqualificazione, promozione, cultura e periferie. Sabato, dunque, sarà la prima di cinque iniziative, pensate con l’obiettivo di aprire una riflessione a tutto tondo che possa dare all’Umbria un testo normativo innovativo e organico e farne una regione laboratorio nazionale e internazionale di un nuovo modello di sviluppo, che si basi sulla valorizzazione del suo grande patrimonio artistico, culturale e paesaggistico, e metta in campo pratiche innovative e ambiziose”.

Il programma dell’evento prevede, dunque, quattro tavoli di confronto, dalle 9.30 alle 11, per un approfondimento sul consumo del suolo e le nuove forme di sviluppo, sulle opportunità dall’Europa in relazione a fondi e risorse, su un progetto condiviso tra cittadini e istituzioni sul paesaggio, sulla manutenzione del territorio e sull’opportunità di partire dal piccolo per pensare in grande. Dalle 11 sessione plenaria, con gli interventi del sottosegretario al ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo Ilaria Borletti Buitoni, dell’assessore alla Cultura della Regione Umbria Fernanda Cecchini, dell’architetto paesaggista Alberto Clementi, del segretario regionale Giacomo Leonelli.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*