Sistema fognario Piegaro, oltre sette chilometri di nuove condotte

Sistema fognario Piegaro, oltre sette chilometri di nuove condotte E’ partita la progettazione per la realizzazione della nuova rete fognaria a servizio di alcune frazioni della Valnestore. Un intervento che nel complesso prevede, come detto, la messa in opera di quasi 7,5 km di condotte, parte in pressione e parte a gravità, che andranno a recapitare i reflui civili di alcune frazioni del comune di Piegaro verso una linea di recente realizzazione ed in ultima analisi verso il depuratore di Tavernelle. Tale intervento rientra nell’ambito del completamento del sistema fognario del comune di Piegaro ed è stato individuato da Umbra Acque S.p.A. come utile e necessario per la sistemazione definitiva degli scarichi liberi attualmente presenti nel territorio comunale.

L’intervento generale si articola in tre stralci funzionali: nel primo, in fase di progettazione, verranno realizzate delle opere per il collegamento della rete fognaria dell’agglomerato di Oro; nel secondo stralcio verrà ottimizzata la gestione della rete fognaria di Vincenze e Ginestreto; nel terzo stralcio si andrà ad intervenire sulla rete fognaria di Castiglion Fosco e Collebaldo. Nell’ambito delle attività di programmazione dell’A.U.R.I. e tramite la collaborazione tra il Comune di Piegaro ed Umbra Acque, gestore del Servizio Idrico Integrato, è stato possibile inserire il finanziamento necessario per la realizzazione del primo stralcio funzionale all’interno della revisione del Piano degli Interventi, recentemente approvato dall’Assemblea dei Sindaci in data 27 luglio 2018.

L’intervento in fase di progettazione prevede la realizzazione di quasi 3 km di condotte ed un impegno economico complessivo di 510.000,00 euro. Si prevede il completamento della progettazione entro i primi mesi del 2019 a cui seguirà la fase di acquisizione delle autorizzazioni tramite conferenza dei servizi e quindi si passerà alla fase esecutiva ed all’affidamento dei lavori, che dovrebbe avvenire entro l’estate.

“La realizzazione delle opere – spiega il sindaco Roberto Ferricelli – è un grande risultato che andrà ad ottimizzare la gestione delle acque reflue apportando un notevole incremento alla qualità delle risorse ambientali locali e di conseguenza alla salute della popolazione interessata.” Da sottolineare la velocità progettuale e realizzativa dell’intervento che in pochi mesi dall’inserimento nella programmazione, riesce ad eseguire l’opera. Ciò è reso anche possibile grazie alla natura giuridica di Umbra Acque S.p.A. (società mista pubblico 60% – privata 40%) la quale non risultando a controllo pubblico, riesce ad usufruire di procedure molto più snelle con conseguente contrazione dei tempi burocratici ed aumento degli investimenti”.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*