Settimana ricca di Musica, con prime assolute per musica insieme

PANICALE – Dopo il travolgente successo del concerto di Michele Marco Rossi, virtuoso violoncellista di “Collages” al Santuario di Mongiovino”, il 25 agosto è il Trio Mythos che ci coinvolge nel suo viaggio tra compositrici di epoche e luoghi diversi. Si parte da Clara Schumann per approdare alla contemporanea Younghi Pagh-Paan, passando per Lily Boulanger (1893 – 1918) e Germaine Tailleferre (1892 – 1983). Un viaggio al femminile, dunque, per esaltare il genio creativo delle donne.

Mercoledì 27 agosto il Festival Musica Insieme Panicale, ospita il poliedrico interprete Fabrizio Ottaviucci, con il programma per pianoforte solo intitolato “Ho sete!”, che apre con lo spirito ludico ed effervescente di John Cage degli anni ’40 per poi dedicare il suo centro ai Maestri Klaus Huber e Younghi Pagh -Paan. Anche lo Scelsi degli anni ’50 trova spazio in questo contenitore onnivoro, mentre Alvin Curran chiude con For Cornelius (1982), un fiume in piena di suono.

Venerdì 29 agosto, ancora un appuntamento nella suggestiva cornice seicentesca della Chiesa della Madonna della Sbarra, con il Quartetto Tre Generazioni (Egidius Streiff, violino, Daphné Schneider, violino, Mariana Doughty, viola e Walter Grimmer, violoncello) che dedica “Von zeit zu zeit” (composizione di Huber del 1985) al M° Klaus Huber, per i suoi 90 anni, accostandolo a Mozart, in un dialogo tra compositori ed epoche, che supera i limiti spazio-temporali.

Sabato 30 agosto la contralto Katharina Rikus celebra suo padre M° Klaus Huber e lo omaggia con un programma che prevede prime assolute, cucito con il filo rosso dei poeti amati da Klaus (al Museo del Tulle “Anita Belleschi Grifoni). Ascolteremo composizioni di Huber mai eseguite prima come: Das Kleine Lied del 1955, su testi della poetessa Regula Graefin von Sparr e Abendkantate, su testo di Andreas Gryphius.

Il titolo del concerto “Thou poet’s friend” Musiche inedite di Klaus Huber su testi di vari poeti, sottolinea il forte legame tra la letteratura (in particolare la poesia) e la fonte di ispirazione di molte delle opere di Huber. Accompagnano Katharina Rikus: Jean-Luc Menet, flauto, Egidius Streiff, violino, Mariana Doughty, viola e Walter Grimmer, violoncello.

Tutti i concerti iniziano alle 19,30 e sono ad ingresso gratuito.

I concerti del 25 e 27 agosto prevedono i tour guidati di Km Zero tour, organizzati con Agenzia Mercurio (per info e prenotazioni: 366 – 28 75 687).
Come sempre, per chi lo desidera, sono previste le visite in notturna all’Affresco di San Sebastiano (Pietro Vannucci, 1505), su prenotazione al cell. 348 – 74 31 759.

Vi aspettiamo!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*