Carabinieri di Magione arrestano un 30enne aveva 120gr di cocaina

I Carabinieri di Magione arrestano un trentenne per detenzione di cocaina destinata allo spaccio. Sequestrati 120 grammi di droga e due telefoni cellulari.

Carabinieri di Magione arrestano un 30enne aveva 120gr di cocaina

Carabinieri di Magione arrestano un 30enne aveva 120gr di cocaina

Carabinieri di Magione – Il 27 maggio, i Carabinieri di Magione, al seguito del maresciallo Biagini e con il coordinamento del capitano Battistella e della Procura, hanno arrestato un cittadino albanese di 30 anni, già noto alle forze dell’ordine per precedenti specifici. Il reato è detenzione di sostanze stupefacenti a fini di spaccio. L’operazione è avvenuta nella località di Villa di Magione, dove l’uomo è stato sorpreso in possesso di una quantità significativa di cocaina.

Durante la perquisizione, i militari hanno rinvenuto 120 grammi di cocaina, suddivisi in diverse quantità. Un pezzo da 100 grammi era nascosto nelle mutande del sospetto, mentre i restanti 20 grammi erano già suddivisi in quattro porzioni più piccole, pronti per essere ceduti. Oltre alla droga, sono stati sequestrati anche due telefoni cellulari, presumibilmente utilizzati per gestire l’attività illecita.

Nonostante la notizia non sia ancora stata divulgata ufficialmente, è probabile che l’uomo sia tuttora detenuto in carcere, considerando la quantità di droga sequestrata. Questo arresto rappresenta un duro colpo per il traffico di stupefacenti nella zona e dimostra l’impegno costante delle forze dell’ordine nel contrastare il fenomeno dello spaccio.

I Carabinieri di Magione continuano a monitorare attentamente il territorio, intensificando i controlli e le operazioni mirate per garantire la sicurezza della comunità. La lotta contro il traffico di droga richiede un costante impegno e la collaborazione tra cittadini e forze dell’ordine è fondamentale per mantenere alta la guardia e prevenire il diffondersi di attività criminali.

Questo episodio sottolinea l’importanza del lavoro svolto dai Carabinieri e delle operazioni mirate per smantellare le reti di spaccio che minacciano la sicurezza pubblica. Il sequestro della cocaina e l’arresto del cittadino albanese sono il risultato di un’azione decisa e tempestiva, che mira a ridurre l’impatto negativo delle sostanze stupefacenti sulla comunità.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*