Circolava con targhe clonate e auto rubata, la Polizia locale di Magione denuncia una donna per ricettazione e falso

Il mezzo individuato grazie al nuovo software in grado di rilevare ogni targa che transita all’interno dell’intero territorio di competenza

Polizia_Locale Magione-

Circolava con targhe clonate e auto rubata, la Polizia locale di Magione denuncia una donna per ricettazione e falso

Il Comune di Magione ha installato 19 telecamere dotate di un particolare software in grado di rilevare ogni targa che transita all’interno dell’intero territorio di competenza; il sistema consente di analizzare – in tempo reale – attraverso un incrocio di informazioni con le banche dati della Motorizzazione Civile e quella del Ministero dei Trasporti, la regolarità della revisione obbligatoria, della copertura assicurativa e segnala se un veicolo è stato oggetto di furto.

Nel corso degli ordinari servizi di controllo del territorio una pattuglia della Polizia locale di Magione, riceveva un “allert” sul telefono di servizio con il quale veniva segnalato il transito di un veicolo oggetto di furto nella provincia di Brescia nonché privo di copertura assicurazione.

Attivate le ricerche, in breve tempo il veicolo veniva individuato e fermato in frazione San Feliciano di Magione; alla guida veniva identificava una donna di origini straniere che non era in grado di fornire notizie circa la proprietà e l’uso dell’autovettura.

Ritenendo necessari ulteriori controlli il personale in servizio approfondiva gli accertamenti riscontrando che la conducente non aveva mai conseguito la patente di guida, la targa della vettura risultava “clonata” e cioè appartenente ad un veicolo della stessa marca e dello stesso modello – di quella fermata – ma circolante nella provincia di Milano, l’autovettura – oltre ad essere priva della copertura assicurativa – circolava con un numero di telaio riportato sulla carta di circolazione diverso da quello punzonato all’interno del vano motore.

Terminati gli accertamenti la conducente è stata denunciata alla Procura della Repubblica di Perugia per il reato di ricettazione e falso mentre il veicolo, le targhe e la carta di circolazione, sono state sottoposte a sequestro penale. La donna è stata altresì sanzionata per guida senza patente.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*