Festival delle Corrispondenze, Apertura con Jacopo Fo e Eleonora Albanese

La terza edizione del Festival delle Corrispondenze di Monte del Lago, Magione, si apre venerdì 12 settembre con due ospiti di eccezione, Jacopo Fo e Eleonora Albanese che, in esclusiva per il festival, leggeranno e commenteranno alcune delle loro lettere d’amore aprendo la manifestazione che, per tre giorni, animerà il borgo lacustre con mostre, concerti, conferenze, letture, percorsi storico-letterari che avranno come tema comune la lettera. Un’edizione, quella presentata questa mattina nella Sala Pagliacci della Provincia di Perugia, che si presenta con una rinnovata organizzazione e una ricca proposta culturale sia artistica, con opere realizzate appositamente per il festival (Ambasciator non porta piuma di Eleonora Albanese, IrReal Time di Franz Wldach e Corrispondenze di Armando Tondo), che musicale, con il chitarrista della piccola orchestra Avion Travel, Fausto Mesolella, e dell’Orchestra di Fiati dell’Alta Umbria.

Per gli appassionati di storia locale due gli appuntamenti da non perdere: i percorsi storico-letterari lungo le vie di Monte del Lago, sabato pomeriggio e domenica mattina, realizzati in collaborazione con Italia Nostra, in cui verranno raccontati personaggi, storie e luoghi legati a questo borgo, e la conferenza tenuta dallo storico Vanni Ruggeri sul geografo Bartolomeo Borghi che, nato a Monte del Lago, ha realizzato il primo atlante geografico. Con l’Istituto Omnicomprensivo Salvatorelli-Moneta di Marsciano che ha curato la mostra Brunone Moneta e gli altri.

Storie di ragazzi marscianesi durante la Grande Guerra, in cui sono esposte anche lettere e cartoline di soldati, il festival partecipa all’inizio delle celebrazioni per i cento anni dallo scoppio della Prima Guerra Mondiale. L’iniziativa vede ospite il presidente della Provincia di Perugia, Marco Vinicio Guasticchi che, partendo dal suo libro Gavrilo, ricorderà alcuni dei momenti più salienti della Grande Guerra.

Lo studio, la conservazione e la valorizzazione, a scopo culturale e turistico, dell’importante patrimonio epistolografico conservato negli archivi pubblici e privati dell’Umbria è il tema della conferenza, in programma sabato 14 a cui interverranno le Fondazioni Ranieri di Sorbello e Fabbroni, Maurizio Tarantino direttore delle biblioteche di Perugia e il soprintendente archivistico per l’Umbria, Mario Squadroni. Omaggio anche ai 450 anni dalla nascita di Galileo Galilei con lo spettacolo .. e ci fermammo a rimirar le stelle itinerario che porterà i partecipanti a scoprire il mondo delle stelle tra musiche evocative e con la guida di Maurizio Caselli.

Anche la cucina, quest’anno, si veste di una grande novità con il ritorno della Zurla. Grazie alla collaborazione con il festival, organizzato dal Comune di Magione e dall’associazione culturale AONIA, l’associazione Pro Monte del Lago, torna a proporre un piatto che ha fatto la storia della cucina lacustre gli “zzurlini” da gustare a lume di candela nel parco di Villa Aganoor. Laboratori, angoli di scrittura e lettura, mostre di libri e tanto altro ancora arricchiscono il programma delle tre giornate rendendo tutto il borgo di Monte del Lago un vero Paese delle Corrispondenze.

L’organizzazione dell’evento è a cura dell’associazione culturale AONIA, recentemente costituitasi a conclusione del corso di qualifica su “Organizzazione di eventi culturali” realizzato da Forma.AZIONE. Il Festival delle Corrispondenze è uno dei progetti che l’associazione ha fatto proprio, anche per la presenza tra i soci fondatori dell’ideatrice, Luigina Miccio che ne ha curato le due precedenti edizioni.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*