Quattro arresti dei Carabinieri di Arezzo

Picchia i carabinieri di Castiglione del Lago, arrestato

I Carabinieri del Nucleo Investigativo di Arezzo hanno tratto in arresto un 59enne aretino, nei cui confronti la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Arezzo aveva emesso un ordine di carcerazione, dovendo lo stesso scontare una pena residua di 1 anno e 8 mesi di reclusione, essendo stato condannato per porto e detenzione illegale di pistola con matricola abrasa.
Nelle prime ore della notte del 25 febbraio 2014 il 56enne era stato fermato dai Carabinieri di Sansepolcro, insieme a un 38enne e un 46enne, anch’essi aretini e a un 47enne del Casentino, alla guida della propria BMW mentre, uscendo a forte velocità della strada statale E/45, si immetteva nel centro abitato di Sansepolcro.
A seguito di perquisizione personale e sull’automezzo venivano rinvenuti dai Carabinieri una pistola “Walther Ppk” calibro 7.65 con matricola abrasa, una pistola giocattolo priva di tappo rosso, due dissuasore elettrici, un tirapugni in acciaio, una carta d’identità, di cui era stato denunciato lo smarrimento e di 4.400 euro in banconote di grosso taglio.
A conclusione dell’iter giudiziario nei confronti del 56enne è stato emesso dalla Procura della Repubblica di Arezzo il provvedimento restrittivo, prontamente eseguito dai Carabinieri del Nucleo Investigativo di Arezzo, che hanno tradotto l’arrestato presso la casa circondariale San Benedetto.

I Carabinieri della Stazione di Anghiari hanno tratto in arresto un 28enne tunisino, residente in Valtiberina, nei cui confronti la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Grosseto aveva emesso un ordine di carcerazione, dovendo l’uomo scontare 2 anni, 4 mesi e 9 giorni di reclusione, essendo stato condannato per spaccio di sostanze stupefacenti.
Il provvedimento si riferisce s fatti commessi nel giugno 2012 in Grosseto.
L’uomo, che è stato condannato anche a 12.000 euro di multa, è stato tradotto dai Carabinieri presso la casa circondariale di Arezzo

I Carabinieri della Stazione di Arezzo hanno tratto in arresto un 48enne aretino, nei cui confronti l’Ufficio di Sorveglianza di Firenze aveva emesso un ordine di ripristino della custodia cautelare in carcere. L’uomo, che era sottoposto all’affidamento in prova al servizio sociale, l’8 marzo 2015 commetteva un furto di gasolio in danno di un privato cittadino, venendo denunciato in stato di libertà. A seguito di detto deferimento l’Autorità Giudiziaria disponeva il ripristino dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere, prontamente eseguita dai Carabinieri della Stazione di Arezzo, che hanno tradotto l’arrestato presso la casa circondariale di Arezzo.

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Cortona hanno rintracciato e tratto in arresto un 39enne rumeno, senza fissa dimora.
L’uomo era ricercato dal 16 dicembre dello scorso anno, data in cui la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Padova aveva emesso nei suoi confronti un ordine di carcerazione, essendo stato condannato a 1 anno e 4 mesi di reclusione per ricettazione.
L’arrestato è stato tradotto dai Carabinieri presso la casa circondariale di Arezzo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*