Uomo morto a Sant’Arcangelo sul Lago, trovato al pontile era alla palizzata

Uomo morto a Sant'Arcangelo, trovato al pontile era alla palizzata

Uomo morto a Sant’Arcangelo sul Lago, trovato al pontile era alla palizzata

Un uomo umbro, della apparente età di 56 anni, è stato trovato morto oggi pomeriggio alle 16 nelle acque del Lago Trasimeno. Il cadavere è stato recuperato dai Vigili del fuoco nei pressi della palizzata che sostiene il pontile a Sant’Arcangelo di Magione. Una turista del vicino campeggio ha notato il corpo immobile in acqua ed ha chiamato i soccorsi.

Sul posto, oltre al personale sanitario del 118 intervenuto con un’ambulanza di Castiglione del Lago, i vigili del fuoco con due squadre dalla centrale di Madonna Alta di Perugia e personale saf per il recupero del corpo.

L’uomo, secondo quanto riferiscono le fonti ufficiali, non sarebbe morto per cause violenze, ma la ragione del decesso potrà solo essere stabilità dopo l’esame autoptico che sarà effettuato nei prossimi giorni. «E’ stato constatato il decesso senza apparenti traumi esterni – dice Mario Mariano, ufficio stampa dell’azienda ospedaliera -, non si conoscono le cause».

Sul posto, oltre al medico legale il capo della procura, Giuseppe Petrazzini, nella sua funzione di magistrato inquirente. Nessuna ipotesi al momento viene esclusa.

Le indagini sono affidate ai Carabinieri di Città della Pieve, sul posto anche quelli di Magione e il reparto investigazioni scientifiche dell’Arma. L’uomo era sposato ed era residente in una frazione del comune di Perugia.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*