Adele Costa Gnocchi, un carteggio ne ripercorre la vita e l’impegno pedagogico

La presentazione online sulle pagine Fb Magione cultura e Comunicareleditoria venerdì 5 novembre.

Adele Costa Gnocchi carteggio ne ripercorre vita e impegno pedagogico

Adele Costa Gnocchi, un carteggio ne ripercorre la vita e l’impegno pedagogico

Presentazione online venerdì 5 novembre, ore 17.30, dell’epistolario tra la pedagogista Adele Costa Gnocchi e l’amica Marianna Antonelli, promotrice, nell’ambito delle Industrie femminili italiane della scuola di ricamo di Montefalco.


da Luigina Miccio
Ufficio stampa


Volume è curato da Stefania Rossi Barilozzi per Edizioni Era Nuova. La presentazione potrà essere seguita in diretta sulle pagine Facebook Magione cultura e Comunicareleditoria e sul canale You Tube Magione live.

Allieva di Maria Montessori, Adele Costa Gnocchi, contribuì con al sua attività a sviluppare maggiori conoscenze nel campo pedagogico soprattutto relativo all’età da zero a tre anni. Il ricco carteggio, che raccoglie quasi 600 documenti che comprendono lettere, cartoline postali, biglietti; messo a disposizione della studiosa da un erede di Marianna Antonelli, offre elementi storici, sociali, culturali del primo cinquantennio del Novecento italiano e in parte anche europeo. Dagli scritti emergono due donne d’avanguardia che hanno concorso ad elevare le menti e lo spirito di giovani ragazze sia sul piano materiale che spirituale.

NOTE SU ADELE COSTA GNOCCHI

Nata a Montefalco (PG) il 21 gennaio 1883, Adele Costa Gnocchi, donna libera e creativa, è stata un’educatrice montessoriana straordinariamente intuitiva e lungimirante.

Conosce Maria Montessori nel 1909 in occasione del primo corso Montessori a Città di Castello, e da allora la seguirà in ogni corso nazionale o internazionale, in ogni congresso. Nel 1947, Costa Gnocchi presentò a Maria Montessori il progetto di una nuova scuola di formazione per giovani donne che chiamò Scuola assistenti infanzia ricevendo approvazione e suggerimenti.

Fonda il Centro nascita Montessori istituito ufficialmente nel 1960 e affidato a Elena Gianini Belotti che lo diresse fino al 1980 con grande apertura di idee e di confronto con le nuove esperienze. Adele muore a Roma il 7 marzo 1967 lasciando al Centro nascita Montessori l’impegno di tenere vivi i filoni originari del suo lavoro: la preparazione della coppia genitoriale all’arrivo di un figlio, l’attenzione al neonato, la cura del bambino nei suoi primi anni di vita.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*