Famelab 2015, full immersion a Isola Polvese

Una full immersion al lago Trasimeno per affilare le armi in vista della finale nazionale a Expo, Milano, il 9 maggio. Dal 10 al 12 aprile i finalisti e i semifinalisti dell’edizione 2015 di FameLab Italia – la competizione internazionale per raccontare la scienza di 3 minuti – , coordinata da Psiquadro e organizzata dal British Council, si sono dati appuntamento alla perla del Trasimeno, l’isola Polvese, per prendere parte alla Masterclass di Famelab Italia e seguire le lezioni di comunicazione della scienza con l’attore Giorgio Donati e il conduttore della BBC Quentin Cooper: “Famelab è qualcosa che è nato piccolo, senza alcuna pretesa di girare il mondo. Poi abbiamo scoperto che funzionava bene in Inghilterra, in Europa e in tutto il globo.

Ci sono tantissime storie bellissime in ogni Paese – ha aggiunto Cooper – Per Famelab Italia vedo una diversità di stili e molta energia e passione. A Milano ci saranno 14 grandi ‘storie’, passione ed energia. Non c’è motivo per non prendere parte alla finale. La prima cosa, e la più importante, è divertirsi”.

La Masterclass – Per partecipare alla Masterclass di Perugia all’isola Polvese, che da tre anni ospita l’Isola di Einstein, l’evento che coniuga scienza e amore per la natura che nell’edizione 2014 ha toccato quota 10mila persone, i concorrenti sono arrivati dalle sette città italiane che hanno ospitato le selezioni locali di Famelab: Perugia, Ancona, Napoli, Trieste, Bologna, Padova e Genova. Ad approdare a isola Polvese Juan Manuel Carmona Loaiza e Francesca Rizzato per Trieste, Andrea Brunelli e Silvio Fugattini per Bologna, Luca Perri e Matteo Albrizio per Padova, Federico Fortuni e Raffaele Silvani per Perugia, Mariya Malova e Marta Esposito per Genova, Silvia Falcinelli e Lucia Di Vittori per Ancona e Marco Massa e Pizza Liberato per Napoli.

La finale a Expo – A Milano, il 9 maggio nei padiglioni di Expo 2015, i 14 concorrenti parteciperanno a una semifinale che decreterà i migliori 7 tra i quali nella finalissima che si svolgerà nella stessa giornata verrà scelto il campione di FameLab Italia 2015.

Un percorso duro per accedere alla Finale Internazionale di FameLab, nella quale il campione italiano si confronterà con tutti i vincitori degli altri Paesi del mondo, a giugno a Cheltenham, in Gran Bretagna, durante il Cheltenham Science Festival.

La fase finale di FameLab Italia 2015 si avvale della media partnership di Nautilus, programma di Rai Cultura, condotto da Federico Taddia, in onda su Rai Scuola dal lunedì al venerdì e su Rai Due il sabato e la domenica mattina.

Le telecamere di Nautilus seguiranno i concorrenti durante l’intera giornata del 9 maggio a Milano, per raccontare la seminifinale e la finalissima di Expo in ogni istante.

L’edizione 2015 di FameLab Italia, la competizione internazionale per giovani ricercatori con il talento della comunicazione, ideata nell’ambito del Cheltenham Science Festival e promossa a livello internazionale dal British Council in oltre 20 Paesi nel mondo, è coordinata a livello nazionale da Psiquadro, mentre le selezioni locali sono affidate a diversi partner: Fosforo (Ancona), Le Nuvole (Napoli), Festival della Scienza (Genova), INAF-IASF, Istituto Nazionale di Astrofisica Spaziale e Fisica Cosmica (Bologna), Perugia Science Fest (Perugia), Gruppo Pleiadi (Padova), Immaginario Scientifico (Trieste).

Grazie a FameLab Italia nelle prime tre edizioni sono stati coinvolti oltre 400 concorrenti provenienti da università, centri di ricerca pubblici e privati e aziende da dieci città dal nord al sud della penisola.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*