Maggio dei libri Magione. La lettura come valore sociale per la “libertà”

Un ricco cartellone di eventi che spaziano tra diversi generi, rivolgendosi a tutte le fasce di età. Prossimo appuntamento il primo maggio

Maggio_dei_libri_Magione

Maggio dei libri Magione. La lettura come valore sociale per la “libertà”

Celebrazioni di festività civili nazionali, iniziative dedicate alle alunne e agli alunni del Circolo Didattico di Magione e letture di Nati per Leggere, incontri con autori e autrici su temi che vanno dall’attualità alla storia locale, incursioni tra i diversi generi letterari, dal romanzo al giallo, fino a letture in doppia lingua, compongono il ricco, e variegato, programma del Maggio dei libri promosso dall’Amministrazione comunale di Magione e Sistema Museo, in collaborazione con Komunicareleditoria, nell’ambito della campagna nazionale per la promozione della lettura promossa dal Centro per il libro e la lettura – Ministero della Cultura.

Giunta alla quattordicesima edizione l’iniziativa si declina in tre filoni fondamentali con lo scopo di evidenziare l’importanza della lettura come strumento di conoscenza e consapevolezza capace di rendere liberi: Lib(e)ri di conoscere, Lib(e)ri di sognare, Lib(e)ri di creare.  Il programma vede il coinvolgimento di istituzioni scolastiche, associazioni del territorio e Nati per Leggere, con appuntamenti dislocati in diversi spazi del territorio comunale.
Con l’appuntamento del primo maggio, la presentazione online del libro “La paga del sabato” di Beppe Fenoglio, ore 17.30 pubblicato da Einaudi pagina Facebook Komunicareleditoria e, in presenza, quello di venerdì 3 maggio, ore 17.30, alla Biblioteca comunale Vittoria Aganoor Pompilj – proseguono gli incontri dedicati alle ricorrenze civili. Nell’occasione verrà presentato il volume “Saggi e documenti per la memoria della Seconda guerra mondiale in Umbria e nelle Marche” a cura di Anna Mario con vari contributi tra cui quello di Claudio Brancaleoni, Facoltà di mediazione linguistica e culturale di Perugia, edito da Morlacchi editore. Brancaleoni ne parlerà con Vanni Ruggeri. Nell’occasione il collezionista Franz Fumanti presenterà delle lettere della Seconda Guerra Mondiale.

Tre gli appuntamenti di sabato 4 maggio. Si inizia con un incontro per i più piccoli alle ore 10.30, “Racconti in un soffio” alla Biblioteca comunale, con Andreina Panico, volontaria di Nati per leggere. Nel pomeriggio, ore 17.30, alla sala Carpine, centro storico di Magione, presentazione del libro “Una storia importante. Passione civile e politica di un amministratore comunale” di Bruno Ceppitelli. L’autore ne parlerà con lo storico Vanni Ruggeri e con il giornalista Alvaro Fiorucci, coordina Gianluca Galli, Morlacchi editore. Al Circolo canottieri di San Feliciano presentazione del libro “Rocche castelli e torri nel territorio del Lago Trasimeno” di Giovanni Riganelli che ne parlerà con Paola Monacchia della Deputazione di storia patria per l’Umbria.
Tra gli altri appuntamenti in programma si ricordano venerdì 10 maggio la presentazione del giallo “La pista ciclabile. L’avvocato Ridoni e i delitti del Trasimeno” di Michele Chierico che lo presenterà parlandone con Augusto Vassalli e Emanuele Rubeca, La via del Trasimeno.

Maggio dei libri – appuntamenti per i più piccoli

Appuntamenti dedicati ai più piccoli sabato 11, domenica 19 e domenica 26 maggio; letture di doppia lingua, a cura dell’associazione Liberamente, venerdì 17 maggio, ore 18, area giardini centro storico; sabato 18 maggio, ore 16, Museo della pesca, presentazione del libro di Laura Moroni “Liberamente”; venerdì 24 maggio, ore 16, Museo della pesca, “Il sangue delle donne”, Morlacchi editore, di Alvaro Fiorucci. L’iniziativa di chiude il 31 maggio, alle ore 17.30 con l’ultimo incontro online di Sguardi, dedicato a Elsa Morante, con la presentazione del romanzo “La Storia”.
“Un ricco cartellone di eventi – commentano gli organizzatori – che spaziano tra diversi generi rivolgendosi a tutte le fasce di età un invito aperto a condividere il piacere della lettura per affermare il valore sociale del libro quale elemento chiave della crescita personale, culturale e civile, della scoperta del mondo, degli altri, ma soprattutto di se stessi.”
In allegato tutto il programma

2 Trackbacks / Pingbacks

  1. Il Trasimeno si tinge del “giallo” di Michele Chierico
  2. Laura Moroni a San Feliciano per il Maggio dei libri.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*