Pupi Avati, Luca Argentero, Elena Sofia Ricci e altri sfilano sul Red Carpet di Castiglione Cinema

 
Chiama o scrivi in redazione


Pupi Avati, Argentero e altri sfilano sul Red Carpet di Castiglione Cinema

Pupi Avati, Luca Argentero, Elena Sofia Ricci e altri sfilano sul Red Carpet di Castiglione Cinema

Inizia il week end di Castiglione Cinema 2019 – RdC Incontra e non mancano i grandi nomi che si preparano a sflilare sul red carpet del caratteristico borgo umbro che si affaccia sul Trasimeno. Attesi tra sabato e domenica Vinicio Marchioni, Maurizio Crippa, Gianni Canova, Elena Sofia Ricci, Alessio Boni, Luca Argentero, Pupi Avati, Antonietta de Lillo, Isabella Ragonese, Simone Spada.

Sabato 1 giugno parallelamente alle attività di formazione dedicate ai docenti e al laboratorio audiovisivo per le scuole secondarie di secondo grado alle ore 10 presso il Cinema Teatro Cesare Caporali sarà proiettato 20 Sigarette il film di Aureliano Amadei che racconta come persino in guerra gli uomini vengono prima della divisa. Federico Pontiggia critico cinematografico di RdC intervisterà l’attore Vinicio Marchioni presente in sala. A seguire il primo degli incontri in piazza che racchiudono l’essenza del festival: favorire il’ncontro e l’apertura al dialogo tra posizioni e punti di vista diversi attraverso lo sguardo inedito del cinema. Si inizia alle ore 11 in Piazza Giuseppe Mazzini con l’incontro organizzato in collaborazione con I Borghi più belli d’Italia “Non è solo una location. I borghi d’Italia fanno più bello il cinema”. Gabriele Gallina, sindaco di Soncino (CR), Costabile Spinelli, sindaco di Castellabate (SA), Luciano Mucciante, Sindaco di Castel del Monte (AQ), Fiorello Primi, Presidente Associazione “I Borghi più belli d’Italia”, rifletteranno su come l’ambientazione di un film o una serie TV sia sempre più occasione di visibilità per un territorio che può sviluppare un piano strategico di promozione partendo dall’identità cinematografica che si costruisce.

A seguire alle ore 12 con Cinema e Giornalismo per (Ri)costruire la storia recente d’Italia“si indagano le modalità con cui la narrazione cinematografica è capace di restituire una sua lettura sulla storia recente. Il “fatto” da cui partire è Nassiriya, 12 novembre 2003: 19 dei “nostri ragazzi”, militari in missione, perdono la vita in un attentato. 20 sigarette, scritto e diretto da chi c’era ed è rimasto ferito, racconta una storia in parte diversa da quanto riportato dalla stampa. Vinicio Marchioni (protagonista della pellicola), Maurizio Crippa e Federico Pontiggia si confronteranno sull’evoluzione del racconto cinematografico e giornalistico delle vicende che hanno segnato negli ultimi anni la storia del nostro Paese. A seguire Vinicio Marchioni riceverà il “Premio Castiglione Cinema 2019 – RdC Incontra”.

Alle ore 15 presso il Relais La Cerreta il nuovo Dg Cinema Mibac Mario Turretta e Gianni Canova, Rettore dell’Università IULM introdurrà uno dei momenti centrali dell’intera manifestazione il seminario a porte chiuse “Piattaforme e sale cinematografiche: guerra o alleanza? La realtà dei nuovi scenari della distribuzione” che coinvolgerà i protagonisti della filiera, ma anche studiosi, critici, creativi e pubblicitari per affrontare il cambio di paradigma generato dall’imporsi di nuovi operatori/produttori che distribuiscono i loro film privilegiando le piattaforme di streaming.

Alle ore 16 in Piazza Giuseppe Mazzini tornano gli incontri di Immagini e Parole con la presentazione del libro Storia di Milo, il gatto che non sapeva saltare di Costanza Rizzacasa D’Orsogna. Interverrà l’autrice assieme a Francesca Milano, giornalista e social media editor del Il Sole 24 Ore. A seguire letture a cura di Libri Parlanti e animazione per bambini e famiglie con merenda.

Alle 18 in Piazza Giuseppe Mazzini Elena Sofia Ricci, madrina d’eccellenza, consegnerà ad Alessio Boni il premio “Pino Passalacqua” realizzato da Stefania Ceramiche e dedicato agli attori che sono stati allievi del grande Maestro e che portano con sé il suo insegnamento.

Alle 18.30 la giornalista e conduttrice RAI Francesca Fialdini durante l’incontro “Professione e vita: un attore e il suo impegno” intervisterà Luca Argentero, uno degli attori più amati del cinema italiano, per conoscere i suoi progetti che vanno oltre l’immagine di uomo pubblico mostrando un lato molto attento al sociale con la Onlus “1caffè”. A seguire la consegna del “Premio Castiglione Cinema 2019 – RdC Incontra” a Luca Argentero.

Alle 19,30 al Cinema Teatro Cesare Caporali tornano i film con Copperman che affronta il tema della disabilità in chiave supereroistica. In questa occasione Federico Pontiggia critico di Rdc intervista Luca Argentero.

 Alle ore 21.30 appuntamento al teatro Rocca Medievale con il grande Maestro Pupi Avati che porta per la prima volta in sala Il Fulgore di Dony il film che mette in scena lo scontro, shakespeariano tra amore e avversità guardando a sentimenti e pensieri di due ragazzi giovanissimi dotati di una forza sorprendente.

La mattinata conclusiva del festival (domenica 2 giugno) si apre alle ore 11 in Piazza Giuseppe Mazzini con l’incontro “Con il mio lavoro: la professionalità femminile verso la piena parità” che indaga le professionalità femminili legate al cinema, con una particolare attenzione al tema della parità di genere. L’eco delle violenze e molestie contro le donne nel mondo del cinema che ha scosso Hollywood è arrivata anche in Italia. Attrici, registe, produttrici hanno fatto sentire la propria voce per ribadire la necessità di affermare i principi di rispetto e uguaglianza fra uomini e donne. Da diversi anni Fondazione Ente dello Spettacolo dà spazio a questa tematica perché l’attenzione non svanisca una volta passata l’eco mediatica. La questione femminile si declina anche sul piano strettamente professionale, laddove ancora lontana è la piena parità delle lavoratrici (di accesso alle professioni, salariali, di welfare). Oltre le quote rosa, il dibattito che vede protagoniste l’attrice Isabella Ragonese, la regista Antonietta De Lillo e le giornaliste Paola Casella, Marina Sanna e Tiziana Ferrario vuole mostrare come le donne con il proprio lavoro diano voce a competenze, qualità e capacità che sono gli elementi da valutare per una piena parità di genere. A seguire l’attrice Isabella Ragonese riceerà il premio “Castiglione Cinema 2019 – RdC Incontra”.

Alle 12 la giornata prosegue in Piazza Giuseppe Mazzini dove Daniele Bellasio, Direttore Comunicazione Università Cattolica del Sacro Cuore intervista il grande maestro Pupi Avati emblema di come il cinema sia l’esito di un cammino spirituale e umano.

Nel pomeriggio spazio agli amici a quattro zampe. D’altra parte il connubio tra i “pets” e il cinema non è una novità. In particolare, non si contano gli amici a quattro zampe che sono stati protagonisti indiscussi sul grande schermo. Da Lessie, Rex, Beethoven, ma anche Uggie il cagnolino premio oscar per The Artist quante volte ci si è appassionati a questi idoli cinematografici.

Durante il festival Vitakraft organizza uno speciale pomeriggio da star. I 20 vincitori canini del contest fotografico lanciato sulla pagina Facebook di Vitakraft sfileranno domenica 2 giugno a partire dalle ore 15 su uno specialissimo PET Carpet di fronte ai flash e agli occhi indiscreti delle telecamere. Una giuria di esperti decreterà alla fine il vincitore. Durante l’evento, si esibirà la squadra cinoagonistica della Guardia di Finanza di Castiglione del Lago e saranno assegnati ai 20 finalisti del contest i premi speciali “Star”, “Tale & quale” e “Simpatia”.

Alle ore 16.00 presso il cinema Caporali sarà proiettato il film di animazione Rex – Un cucciolo a Palazzo e durante tutto il pomeriggio presso lo stand Vitakraft gli amanti del mondo a quattro zampe potranno partecipare a giochi e vincere premi golosi per cani e gatti o farsi un selfie da oscar con il proprio animale preferito. Spazio anche alla solidarietà grazie alla possibilità di adottare un amico a quattro zampe con il canile sanitario di zona Animal House.

Alle 18 presso il Cinema Teatro Cesare Caporali Federico Pontiggia intervista Isabella Ragonese che porta in sala il film Sole Cuore Amore del regista Daniele Vicari film che ripropone la via crucis di una giovane barista romana, da una storia purtroppo realmente accaduta.

Il festival si chiude alle 21 con la proiezione di Domani è un altro giorno di Simone Spada, remake del film di Cesc Gay Truman, un vero amico è per sempre conclude il ciclo delle rassegne dedicate agli adulti. Durante la proiezione sarà presente in sala il regista.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*