Due Ore Autostoriche & 100 Miglia di Magione, è scattato il “semaforo verde”

Due Ore Autostoriche & 100 Miglia di Magione, è scattato il "semaforo verde"

Due Ore Autostoriche & 100 Miglia di Magione, è scattato il “semaforo verde”
La giornata odierna ha visto disputarsi i turni di prove ufficiali che hanno definito gli schieramenti di partenza

E’ piaciuto l’insolito abbinamento all’Autodromo dell’Umbria tra auto storiche e moderne che ha visto al via contemporaneamente due corse ormai classiche, tradizionalmente non abbinate: la Due Ore Autostoriche – Trofeo Anchise Bartoli (per auto da corsa antiche) e la 100 Miglia di Magione, competizione di durata per auto turismo moderne.

Al via della manifestazione si sono presentati oltre cento piloti in totale, tra gli habitué dell’Autodromo dell’Umbria e i neofiti del volante.

La giornata odierna ha visto disputarsi i turni di prove ufficiali che hanno definito gli schieramenti di partenza, ma anche la gara delle affascinanti Biposto Corsa (sport prototipi d’epoca) e la prima corsa della Due Ore, in cui si sono sfidati i piloti delle cilindrate più piccole (fino 1.600 cc).

Fra le sport d’epoca ha primeggiato come nelle passate edizioni il campano Cosimo Turizio, al volante di una Osella PA 4 (nella foto in allegato la premiazione con il presidente AMUB, Carmelo Campagna). Turizio non ha offerto nessuna possibilità di sorpasso al secondo, Roberto Turriziani (Osella PA9), né alla Lucchini SN di Raniero Fiumi.

La prima delle gare Due Ore si è mostrata abbastanza movimentata (nella foto in allegato le fasi della partenza), con la vittoria dell’Alfa Romeo Giulia Sprint GTA di Giovanni Serio e Renato Ambrosi, alternatisi al volante come previsto dal regolamento delle gare endurance. Per i vincitori la lotta è stata intensa con la Renault Alpine A110 di Roberto Chiaramonte e Salvatore Barraco (poi secondi). Terzi sul podio con la Ford Cortina Giuliano Giuliani e Marco Guerra.

Per conoscere i risultati dettagliati per raggruppamento e periodo, consultare il link: http://bit.ly/1OMCU8S

Nella giornata di domani si svolgeranno le altre tre competizioni in programma, ovvero alle 9.15 il primo gruppo della 100 Miglia (auto moderne) in cui scatterà in pole position la Lotus Elise del duo D’Aste e Pasotti; alle 11.30 la seconda corsa da due ore delle autostoriche, dove si è aggiudicata la partenza al palo la possente Porsche 911SC di Mannino e Avara (Island Motorsport); infine alle 14.00 la competizione delle 100 Miglia di grossa cilindrata, dove nelle qualifiche di oggi ha prevalso la Porsche 911 GT3 Cup di Pezzucchi e Paparelli, ottenendo la prima posizione per domani.

Domani, alla presenza del sindaco della cittadina di Deruta, Alvaro Verbena, verrà consegnato anche il primo Trofeo della Maiolica – Città di Deruta, segno di collaborazione amicizia tra due eccellenze tutte umbre.

Due Ore Autostoriche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*