Il sindaco Batino replica alle opposizioni sui tagli delle spese comunali

È ufficiale, la piscina di Castiglione del Lago riapre a ottobre

Pronta risposta del sindaco di Castiglione del Lago Sergio Batino al comunicato congiunto delle tre forze di opposizione in consiglio comunale e pubblicato oggi dai giornali. «L’opposizione è perlomeno distratta – afferma Batino – o più probabilmente stia adottando un atteggiamento propagandistico e strumentale sulla questione.

In questi anni per mantenere in equilibrio il bilancio, a fronte di tutti i tagli imposti dai vari governi, l’amministrazione comunale ha già realizzato numerosi risparmi a cominciare dalla razionalizzazione delle sedi, con un taglio degli affitti che pagavamo, alle spese correnti, alle consulenze, con il blocco del turn-over, con dolorosi ma inevitabili tagli sul fronte delle manifestazioni e degli eventi culturali.

L’opera sta proseguendo per esempio con il previsto trasferimento di parte degli uffici presso le vecchie scuole elementari in via del Forte e quindi con un miglioramento funzionale e un’ulteriore valorizzazione di Palazzo della Corgna per ampliare le potenzialità culturali e di attrazione turistica del nostro paese».

Batino ha anche elencato i positivi risultati in termini di maggiore efficienza burocratica, come l’attuazione del SUAPE telematico, l’utilizzo dei nuovi strumenti legislativi sul federalismo demaniale, che hanno consentito e consentiranno nei prossimi mesi, importanti e strategiche acquisizioni a “costo zero” per il Comune e importanti privatizzazioni di beni immobiliari che genereranno nuove entrate finanziarie da investire subito nel territorio.

«Con rammarico – conclude Batino – leggiamo sui giornali accuse generiche e non circostanziate da parte dei consiglieri d’opposizione. Noi abbiamo operato per risparmiare ma senza procurare danni alle realtà locali e senza far perdere posti di lavoro nel territorio.

Rimaniamo sempre disponibili al confronto, in consiglio comunale, che auspichiamo sempre utile e costruttivo per il bene di tutti i cittadini. La prossima campagna elettorale sarà nel 2019: in questi 4 anni dobbiamo tutti abbandonare i toni propagandistici e cercare di lavorare senza sosta per dare risposte ai bisogni delle famiglie castiglionesi».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*