Palazzetto dello Sport, inaccettabile l’immobilismo della Giunta Pasquali

L'Amministrazione revochi la Concessione nell'interesse dei cittadini

Palazzetto dello Sport, inaccettabile l'immobilismo della Giunta Pasquali 

Palazzetto dello Sport, inaccettabile l’immobilismo della Giunta Pasquali

L’inconcludenza prossima all’immobilismo che ha caratterizzato fino ad oggi l’operato dell’Amministrazione Pasquali sulla vicenda del palazzetto dello sport di Passignano è inaccettabile, così come la sudditanza psicologica nei confronti del gestore della struttura che continua impunemente a non rispettare gli impegni assunti con la presentazione del progetto di gestione”.

Altrettanto gravi, in quanto destituiti di fondamento, sono i maldestri tentativi di scaricare la responsabilità della situazione sulle Amministrazioni che si sono susseguite dal 2008 al 2018. La realizzazione di un Palazzetto dello Sport ha rappresentato un traguardo fondamentale a lungo atteso dalla nostra comunità, un’opera che nelle intenzioni delle Amministrazioni che si sono susseguite dal 2003 ad oggi avrebbe dovuto rappresentante da un lato un luogo di incontro e socializzazione per la comunità e, dall’altro, un volano sul piano turistico ricettivo puntando con forza sul turismo sportivo.

Ad oggi, nonostante tutto fosse stato predisposto, nulla di questo è stato realizzato: le associazioni di Passignano, che avrebbero dovuto essere protagoniste di questo lungimirante progetto, sono letteralmente tenute “fuori dalla porta” con richieste economiche esorbitanti senza che l’amministrazione abbia saputo dare risposte, i cittadini sono addirittura privati della possibilità di entrare all’interno del Palazzetto in assenza di un tesseramento annuale e i giovani di Passignano sono costretti ad utilizzare una struttura ormai fatiscente, assolutamete inadeguata e forse priva delle necessarie garanzie in termini di agibilità e sicurezza o a fare i “pendolari” verso Tuoro.

Di fronte a tale situazione, al termine di un confronto approfondito che ha posto al centro l’interesse della comunità di Passignano, abbiamo deciso di attivarci insieme per fornire alla cittadinanza un quadro reale della situazione e delle responsabilità e, al contempo, segnalare alle autorità competenti tutta la vicenda affinché sia possibile accertare eventuali responsabilità da parte dell’attuale Amministrazione e/o del gestore; chiedere ufficialmente in Consiglio Comunale l’immediata revoca della concessione come previsto dall’Articolo 3 del capitolato di appalto per la Gestione del Palazzetto dello Sport; affidare ad un gruppo di legali l’esame delle dichiarazioni pubbliche rese per tutelare l’onestà e la correttezza del nostro operato nel corso del mandato ricoperto.

Lo dichiarano
Ermanno Rossi già Sindaco di Passignano
Luca Briziarelli già Vicesindaco di Passignano
Eugenio Rondini già Vicesindaco di Passignano
Alessandro Moio già Assessore al Bilancio e attuale capogruppo di minoranza

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
22 + 13 =