Lega Corciano: “Grave comportamento inadempiente del Comune”

Lega Corciano: “Grave comportamento inadempiente del Comune" venuti meno agli impegni assunti con convenzione urbanistica di lottizzazione

Lega Corciano: “Grave comportamento inadempiente del Comune”

Nella seduta del 29 luglio del consiglio comunale, i Consiglieri della Lega Franco Testi, Gianluca Taburchi e Roberto Bracco, hanno denunciato il grave comportamento inadempiente del Comune di Corciano il quale, venendo meno agli impegni assunti con una convenzione urbanistica di lottizzazione del 27 maggio 2009 sottoscritta con Italgest Srl, secondo il Tar ha impedito a quest’ultima di costruire in località Capocavallo causandole, di conseguenza, un danno.

LEGGI ANCHE – Lega Corciano, in pochi giorni raggiunge oltre 60 iscritti

“Il piano – spiegano i consiglieri – prevedeva la realizzazione di 24 villette, mono e bifamiliari: un piano di edificazione che avrebbe portato tra l’altro anche beneficio alla intera comunità per il potenziale ingresso di nuove famiglie e residenti nel comune, oltre che chiaramente ai benefici dell’investimento economico per il territorio. Tutto però andato in fumo a causa dell’inerzia del Comune che, secondo il Tar non ha rispettato gli impegni”.

I Consiglieri hanno anche denunciato come “l’originaria richiesta risarcitoria di Italgest Srl fosse ben 2.039,572 euro, limitata dal Tar a 964.845,00 euro e come la vicenda, iniziata nel 2009, si sia trascinata per 10 anni senza trovare una soluzione fino a costringere Italgest Srl nel 2019 al contenzioso”.

Nell’interrogazione presentata, i consiglieri hanno quindi chiesto al sindaco e giunta di rispondere e chiarire i motivi e il perché di una inerzia così protratta del Comune che oggi costa così tanto e gravemente alla collettività.

Hanno così chiesto al Comune ulteriore documentazione sulla vicenda: “Promettiamo battaglia – concludono i consiglieri Lega”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*