Il Centro Raccolta Avis di Castiglione aperto anche il martedì

Il Centro Raccolta Avis di Castiglione aperto anche il martedì

Il Centro Raccolta Avis di Castiglione aperto anche il martedì

Il Centro Raccolta Sangue presso l’Ospedale di Castiglione del Lago da oggi torna aperto anche il martedì. Saranno quindi due i giorni settimanali a disposizione per i circa 1.200 donatori volontari dell’Avis, una delle sezioni più importanti e attive dell’Umbria. Hanno partecipato alla breve cerimonia il sindaco di Castiglione del Lago Matteo Burico, il Direttore Sanitario del nosocomio Stefano Lentini e il presidente della sezione Avis locale Severino Meoni.

Paolo Brancaleoni, storico presidente Avis e attuale Consigliere comunale con delega all’associazionismo e al volontariato, ha spiegato i dettagli dell’iniziativa. «Dopo il disagio avuto in questi mesi, soprattutto a partire dall’autunno 2018, a seguito dei lavori di ristrutturazione dell’Ospedale del Trasimeno, quella di oggi è una giornata importante per i donatori e per la sanità locale. Si era passati dalle 3 giornate “storiche” dell’apertura del servizio, nelle mattinate di martedì, mercoledì e sabato, poi ridotte a due, venerdì e sabato, e poi ad una, solo il sabato.

Una situazione inevitabile, dovuta ai necessari lavori di ampliamento dell’ospedale, che ha creato grave disagio ai donatori di sangue e all’Associazione AVIS Castiglione del Lago, che insieme a quelli di altre AVIS della zona, si recano qui a donare: la perdita in termini di sacche di sangue raccolto in questo periodo ha sfiorato il 20%».

Il Direttore Sanitario Lentini ha brevemente accompagnato i presenti nella zona di ampliamento dell’Ospedale, nel reparto di Medicina, lavori che stanno avanzando in maniera costante e che proseguiranno in questi mesi per concludersi nel 2020. «Con questa iniziativa – ha proseguito Brancaleoni – stiamo tornando alla normalità.

Si invitano tutti i donatori a tornare a donare nell’arco dei 2 giorni, martedì e sabato. Vorrei anche sensibilizzare chi ancora non lo è a farlo: diventare donatori Avis, con poche decine di minuti di impegno ogni tre/quattro mesi, rappresenta un contributo fondamentale alla salute di tante persone, donando un elemento unico, preziosissimo, non riproducibile artificialmente e che può salvare tante vite».

Brancaleoni ha ringraziato il Sindaco Matteo Burico per l’interessamento, il dott. Luca Lavazza, per il sostegno, il Direttore Sanitario dott. Stefano Lentini e il dott. Luigi Sicilia, Responsabile Sicurezza USL Umbria 1, oltre a tutti medici ed il personale del Centro Raccolta. «Ringraziamo l’AVIS, che si è adoperata tra i propri soci per far capire le difficoltà dovute ai lavori che renderanno il nostro ospedale più fruibile, adeguato e al passo con i tempi, con più servizi e più posti letti, un punto di riferimento per la sanità del Trasimeno.

Ringrazio nell’occasione anche le associazioni che si adoperano per questo ospedale: Azzurro per l’Ospedale, attraverso la sua presidente Maida Pippi e la nuova Associazione AVO Trasimeno (Associazione Volontari Ospedalieri) che festeggia il primo anno di vita proprio in questi giorni presieduta da Manuela Mainò e che sta iniziando un nuovo corso per coinvolgere nuovi volontari».

Il Centro Raccolta si trova a piano terra del reparto di Medicina, raggiungibile in questo momento solo attraverso l’ingresso principale e seguendo le indicazioni “Reparto Medicina e “Centro Raccolta Sangue”, oppure chiedendo al personale ed ai volontari AVO.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
30 − 25 =