4,1 milioni di euro per opere nel comune di Castiglione del Lago

4,1 milioni di euro per opere nel comune di Castiglione del Lago

4,1 milioni di euro per opere nel comune di Castiglione del Lago

Illustrati dalla consigliera delegata Borghesi i progetti della Provincia eseguiti e in programmazione. Oltre un milione per il dissesto di Gioiella

4,1 milioni di euro. A tanto ammonta il valore delle opere che nell’arco temporale 2022-2029 la Provincia di Perugia eseguirà sulle strade di propria competenza (provinciali e regionali) che insistono sul territorio comunale di Castiglione del Lago. Nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta questa mattina nella Sala Pagliacci, la consigliera provinciale delegata Erika Borghesi e il sindaco del capoluogo lacustre, Matteo Burico, hanno illustrato il quadro di interventi che, a decorrere dall’annualità 2022-2023, hanno interessato e interesseranno nei prossimi anni questa fetta di territorio. Progetti, di manutenzione e di risanamento dei piani viari, che, come dichiarato da Borghesi, “grazie al lavoro sinergico tra le due Amministrazioni daranno finalmente le risposte alle legittime istanze della cittadinanza soprattutto in termini di maggiore sicurezza”.

Nel comune di Castiglione del Lago la Provincia di Perugia gestisce 76,440 chilometri di strade, ripartiti tra 61,074 chilometri di provinciali e 15,366 di regionali. “Dopo anni di difficile gestione – ha spiegato la consigliera delegata – a causa dei ripetuti e drastici tagli finanziari, a partire dal 2019 l’Ente, con il Decreto ministeriale 49 ha potuto riprendere a progettare ed investire sulla sua estesa rete stradale”.

Relativamente al comune lacustre, nel biennio 2022-2023 sono stati effettuati lavori per 503.000 euro. Interventi che hanno interessato la SR 454 di Pozzuolo e le SP 303 Romea, 304 di Lopi, 301 di Pozzuolo, 302 di Petrignano, 306 Castiglionese, e che sono consistiti nella fresatura, realizzazione di nuova pavimentazione e segnaletica nei diversi centri abitati. Ancora più cospicua la somma che nell’annualità 2023-204 verrà investita (attraverso fondi ministeriali e fondi propri dell’Ente) sul territorio di riferimento: 1.939.798,78 euro, a cui si sommano 200.000 euro di economie.

Le opere progettate (alcune delle quali già ai nastri di partenza) interessano le seguenti località: Sanfatucchio, Gioiella, Porto, Vaiano, Pozzuolo, Villastrada, Giorgi, Petrignano, Macchie e Pineta, oltre ad alcuni tratti dissestati fuori dai centri abitati. Tra questi spicca l’intervento, atteso da lungo tempo, di sistemazione del dissesto idrogeologico in località Gioiella sulla S.P. 300 di Porto. Qui è stato deciso di intervenire

spalmando le risorse su due diverse annualità, per un valore complessivo dell’opera di oltre un milione di euro, di cui 600.000 euro di risorse proprie dell’Ente. Altri progetti, da realizzare con le economie, interessano la SR 599 del Trasimeno inferiore all’interno del centro abitato di Panicarola, la SP 301 tr. 1° di Pozzuolo dal Km. 4+800 al Km. 11+000 e la SP 304 di Lopi dal Km. 2+000 al Km. 3+000. Infine, per il periodo 2025-2029 sono a disposizione ben un milione e 500.000 euro, che saranno investiti su progetti per la SP 304 di Lopi, la SP 302 di Petrignano, la SR 454 di Pozzuolo. Da ultimo è stato citato il cantiere che a breve si aprirà sulla SP 310 di Paciano per il consolidamento del ponte sul canale Anguillara, al confine con il comune di Paciano. Grande soddisfazione per il lavoro fin qui svolto è stata espressa dal sindaco Matteo Burico e dall’assessore Marino Mencarelli.

“Dopo anni – ha dichiarato il primo cittadino castiglionese – andremo a risolvere situazioni che da tempo comportavano disagi per i cittadini e rappresentavano anche occasioni di pericolo. Le risorse stanno arrivando e la Provincia li sta spendendo bene. A questi progetti, vanno aggiunti gli interventi di asfaltatura da parte dell’Amministrazione comunale che ammontano ad un milione di euro. Siamo ripartiti con grande slancio – ha concluso Burico – dopo anni di bilanci in sofferenza”. “E’ una risposta importante per il territorio – sono state le parole di Mencarelli – e per le sue bretelle che lo collegano alle province di Siena e Arezzo.

Un territorio vissuto e prestigioso anche dal punto di vista turistico che riceve una adeguata attenzione”. Da parte degli amministratori comunali è stato infine chiesto alla Provincia di valutare l’ipotesi di sistemazione dell’intersezione tra la SR 599 e la SP 306 Castiglionese in località Pineta attraverso la realizzazione di una rotatoria. Ha partecipato alla conferenza stampa anche il dirigente del Servizio Gestione viabilità Stefano Torrini che ha ringraziato tutto il personale che si sta impegnando a mettere in sicurezza le strade di competenza con continui interventi di manutenzione e con importanti progetti di investimento

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*