Al Teatro della Filarmonica di Corciano appuntamento con C.R.E.A.

Al Teatro della Filarmonica di Corciano appuntamento con C.R.E.A.

Al Teatro della Filarmonica di Corciano appuntamento con C.R.E.A.

Doppio appuntamento con la danza a Corciano con le performance di Daria Menichetti e Nico Monaco nella serata promossa da Dance Gallery. Sabato 11 marzo, alle 21, presso il Teatro della Filarmonica di Corciano, di scena Animula (estratto) di e con Daria Menichetti e C.R.E.A. Showcase n°5 con Nico Monaco.

In Animula, un assolo che vede Daria Menichetti in scena sia come interprete che come coreografa, viene esplorato il corpo come paradosso tra fisicità e spiritualità in relazione alla presa di coscienza dell’essere mortali. Una figura composta e contenuta, ben truccata, filo di perle al collo, come una statuetta di cera, si aggira esposta in questo luogo, quasi fosse sotto osservazione ma contemporaneamente invisibile. Una piccola anima smarrita, intrappolata ancora in questa terra, in fuga dal corpo. Visibile forse solo a chi la vuol vedere. Attraversa e anima questo luogo incolore, arduo e spoglio, quasi a compiere un silenzioso, magico e misterioso rituale. Tra il corpo e l’anima. La produzione è dell’Associazione Sosta Palmizi con il sostegno di MiC, Regione Toscana/Sistema Regionale dello Spettacolo. A seguire, sempre sul palco di Corciano, C.R.E.A. Showcase n°5 (2aedizione), coreografie di Nico Monaco, danzatore della compagnia olandese Emio Greco/PC e Akram Khan. Come spiega Valentina Romito, direttrice di Dance Gallery: “Ci ho tenuto ad aprire e chiudere questa edizione di C.R.E.A. invitando nelle giornate di restituzione in teatro due artiste che si sono formate nella scuola di Dance Gallery e ora sono apprezzate interpreti e autrici della scena contemporanea italiana – Amina Amici e Daria Menichetti per dare un segnale che con la giusta preparazione, il talento e un percorso di qualità si può costruire un futuro professionale nella danza in Italia”.

Con questo appuntamento si chiude il percorso formativo C.R.E.A. (2a edizione) che da novembre a marzo ha visto 5 coreografi lavorare e creare per un gruppo di giovani danzatrici tra i 18 e i 30 anni. I docenti: Erion Kruja, Marigia Maggipinto, Melania Olcina, German Jauregui e ora Nico Monaco, già docente della prima edizione.

Il percorso, promosso da Dance Gallery, ha l’obiettivo di accorciare il gap tra la formazione di base e l’accesso al mondo professionale dello spettacolo dal vivo, mettendo gli studenti nella condizione di imparare facendo, come se si trovassero in una reale compagnia di danza, con richieste, esigenze, modalità operative similari, ma linguaggi ed estetiche molto diverse, con la finalità anche di incontrare diversi pubblici muovendosi nei teatri della regione: Magione, Foligno, Perugia, Corciano.

Il progetto riprenderà in autunno con un’audizione di ammissione durante la prossima edizione di Umbria Danza Festival dove saranno assegnate alcune borse di studio parziali e totali per l’accesso al programma.

Il progetto C.R.E.A. è realizzato grazie al POR – FESR 2014-2020 Asse 3 – Azione 3.2.1 Piano sviluppo e coesione FSC (D.L. n.34/2019) – Bando per il sostegno di progetti nel settore dello spettacolo dal vivo – Anno 2022. Biglietti unico € 10 acquistabile in teatro dalle ore 19:30 info@dancegallery.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*