Quattro residenti di Magione denunciati per danneggiamento del monumento A.V.I.S.

Quattro residenti di Magione denunciati per danneggiamento del monumento A.V.I.S.

Quattro residenti di Magione denunciati per danneggiamento del monumento A.V.I.S.

I Carabinieri della Stazione di Magione hanno recentemente deferito in stato di libertà quattro uomini, tutti residenti locali e di circa 40 anni, per il reato di danneggiamento aggravato in concorso. Questa azione è stata intrapresa a seguito di un’indagine che ha avuto origine dalla denuncia querela sporta dal Presidente dell’associazione A.V.I.S. locale.

Durante i festeggiamenti di Capodanno, ignoti avevano dato fuoco al monumento celebrativo del dono nel sangue, noto come Teardrop, situato a Magione. Questo atto di vandalismo ha causato danni significativi al monumento, suscitando l’indignazione della comunità locale e portando alla denuncia del Presidente dell’A.V.I.S.

Grazie all’acquisizione delle immagini di videosorveglianza, i Carabinieri, coadiuvati da personale della Polizia Locale, sono riusciti ad individuare e successivamente identificare i quattro uomini. Alcuni di questi individui erano già noti alle forze dell’ordine.

Le immagini di videosorveglianza hanno ripreso i quattro mentre davano alle fiamme il monumento attraverso l’esplosione di una serie di petardi e mortaretti, appositamente posizionati ai piedi della scultura commemorativa. Questa prova schiacciante ha portato alla loro identificazione e successiva denuncia.

Al termine delle formalità di rito, i quattro sono stati deferiti in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Perugia per il reato di danneggiamento aggravato in concorso. Questo caso sottolinea l’importanza della videosorveglianza nella prevenzione e nella risoluzione dei crimini, e serve come monito per coloro che potrebbero considerare di compiere atti di vandalismo in futuro.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*