La nuova sfida del coreografo Afshin Varjavandi, INA /Suite, a Corciano

 
Chiama o scrivi in redazione


La nuova sfida del coreografo Afshin Varjavandi, INA /Suite, a Corciano

La nuova sfida del coreografo AfshinVarjavandi, INA /Suiteverràpresentatavenerdì 22 febbraio alle ore 21 al teatro della Filarmonica di Corciano, domenica 24 febbraio alle ore 17 al teatro dell’Accademia di Tuoro e sabato 2 marzo al teatro Cesare Caporali di Panicale.

Lo spettacolo, prodotto da DéjàDonné,vede in scena, Benedetta Loccioni, Mattia Maiotti, Jenny Mattaioli, Chiara Morelli, Elia Pangaro, Gioele Papa, Chiara Parretta, Debora Renzi, Emma Viceconti.

INA Suite è la ricomposizione anacronistica di creazioni ideate e realizzate daAfshinVariavandi negli ultimi dieci anni: in scena per la prima volta i giovani che lo seguono nel suo personale stile e metodo, approfonditi durante un anno durante il corso di alta formazione INA atelier, insieme ai danzatori storici di INC innprogresscollective. Quattro scene staccate, come tasselli di un puzzle segretamente uniti dallo stesso stile: immagini evocative, atmosfere contemporanee, corpi veloci, che si susseguono random senza una voluta sequenza logica, in una costante ricerca di virtuosismo e concetto.

AfshinVariavandiè diventato un vero punto di riferimento per tanti giovani che, non solo nella nostra regione, hanno trovato nella danza un linguaggio in grado di esprimere la loro esistenza, di interpretarne bisogni, desideri, passioni e difficoltà.

Da anni il coreografo porta avanti una sua personale indagine che si è concretizzata nella formazione dellasua compagnia e nella messa a punto di uno stile e un linguaggio coreografici molto personale, in cui il virtuosismo tecnico delle street dance si fonde con l’introspezione e l’approfondimento delle relazioni tra i danzatori e lo spazio, che caratterizzano la ricerca contemporanea.

Con INA suite potremo apprezzare una serata di potente virtuosismo dei corpi, brillante ritmo ed energica bellezza contemporanea.

Si può prenotare telefonicamente, al Botteghino Telefonico Regionale del Teatro Stabile dell’Umbria, 075/57542222, tutti i giorni feriali, dalle 16 alle 20. I biglietti prenotati vanno ritirati mezz’ora prima dello spettacolo, altrimenti vengono rimessi in vendita.

E’ possibile acquistare i biglietti anche on-line sul sito del Teatro Stabile dell’Umbria www.teatrostabile.umbria.it.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*