Corciano, nuove risorse per l’Antiquarium comunale

 
Chiama o scrivi in redazione


Corciano, nuove risorse per l’Antiquarium comunale

“A conferma del grande lavoro che il Comune di Corciano sta portando avanti nell’ambito della valorizzazione del patrimonio in chiave turistica e culturale arriva la notizia che il Progetto di adeguamento impiantistico, strutturale e funzionale dell’Antiquarium comunale è stato selezionato dalla Regione Umbria quale progetto attivabile grazie al finanziamento con le risorse dell’Azione 5.2.1 del POR FESR 2014-2020”. Così il Sindaco Cristian Betti, commenta la vittoria in un altro importante bando, sulla scia positiva dello scorso anno.

© Protetto da Copyright DMCA

Erano stati infatti ben tre i progetti finanziati, attualmente in corso di svolgimento: “A spasso per Corciano uin milione di anni fa”, finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia e grazie al quale saranno riportati nel Museo Antiquarium, i reperti preistorici rinvenuti durante gli scavi per la realizzazione del centro commerciale Quasar Village; “Gran Tour Trasimeno”, presentato insieme ai comuni di Magione, Città della Pieve, Paciano, Panicale, Piegaro, Castiglione del Lago, grazie al quale la rete museale godrà di una valorizzazione all’avanguardia; “Trasimeno ergo sum”, dedicato al turismo, costruito insieme ai comuni di Magione, Paciano e Panicale, che ha ottenuto i fondi regionali al fine di promuovere “itinerari e percorsi esperienziali” che i turisti potranno costruirsi in base alle proprie preferenze.

“Con questo nuovo sostegno finanziario – riprende il Sindaco – abbiamo l’opportunità di rendere ancora più fruibili le preziose collezioni conservate nell’Antiquarium comunale”. In particolare, si intende ammodernare gli impianti adeguandoli ai più alti standard qualitativi.

Si interverrà sull’impianto elettrico e di climatizzazione per conseguire una miglior efficienza energetica; l’impianto antincendio verrà adeguato ai nuovi standard normativi; l’impianto antintrusione verrà implementato anche con sensori all’esterno della struttura; infine verrà installato idoneo impianto di videosorveglianza.

LEGGI ANCHE – Corciano, il “Teatro del Girasole” sarà La Casa delle Associazioni

Inoltre dal punto di vista della qualità paesaggistica ed estetica dell’edificio, che si colloca appena fuori le mura storiche del Borgo, per una miglior cura e valorizzazione, si procederà ad una idonea manutenzione delle facciate esterne e alla sistemazione dell’area verde esterna, perimetrale al museo. Infine, il progetto di valorizzazione della sezione paleontologica, già attualmente oggetto dell’intervento di riprogettazione sopra ricordato, verrà completato con gli arredi necessari.

La grande attenzione che stiamo dedicando alla valorizzazione dell’importante patrimonio culturale che Corciano custodisce, la ricerca di sostegni finanziari che vadano a sostenere questa strategia fondamentale per uno sviluppo culturale duraturo ed armonico del territorio, stanno dando grandi frutti – conclude Betti – E fra poco annunceremo anche altre grandi novità per Corciano. La fine della pandemia ci troverà pronti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*