Quelli del 65 si sono tuffati di nuovo per augurare il nuovo anno

Quelli del 65 si sono tuffati di nuovo per augurare il nuovo anno

È stato un Capodanno di festa e di buon augurio quello di ieri a Castiglione del Lago con “Mister Trasimeno OK”. L’organizzazione di volontariato “Quelli del 65”, all’interno di “Luci sul Trasimeno”, ha proposto per la terza volta il tuffo ai piedi dell’Albero di Natale disegnato sull’acqua più grande del mondo.

Dopo due anni di stop causati dalla pandemia e dal necessario divieto di creare assembramenti, è tornata l’iniziativa che è ormai diventata una bella tradizione al lago Trasimeno: oltre 100 spettatori hanno sfidato la nebbia e la grande umidità per vedere in azione i temerari “catapultati” in acqua con la collaborazione del Club Velico Castiglionese e del suo Direttore Tecnico Massimo Coltella.

Quest’anno gli organizzatori dell’associazione “Quelli del 65” hanno chiamato a collaborare un’associazione di volontari con sede a Castiglione del Lago: si tratta della Società Nazionale di Salvamento che opera dal 2020 nel territorio, con oltre 50 volontari, per garantire il soccorso dei bagnanti e dei naviganti in tutto l’anno e con particolare continuità nei mesi estivi.

«Quale miglior modo per dare il benvenuto al nuovo anno se non con un bel tuffo nel lago? – afferma Marco Cecchetti, Presidente di Eventi Castiglione del Lago –. Un’iniziativa divertente e autoironica ideata dall’associazione “Quelli del 65” che contribuisce a “illuminare” il Trasimeno sempre, vivendolo anche d’inverno, che è anche il senso del nostro progetto “Luci sul Trasimeno”, nato per accendere una speranza sul futuro del nostro amato lago».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*