Lo spacciatore del Lago che vendeva cocaina tra Magione e San Feliciano è stato arrestato

 
Chiama o scrivi in redazione


Arrestato lo spacciatore del lago

Lo spacciatore del lago che vendeva cocaina tra Magione e San Feliciano è stato arrestato

I Carabinieri della Stazione di Magione, coadiuvati dai militari del N.O.RM. di Città della Pieve, hanno arrestato un uomo destinatario di un provvedimento di custodia cautelare in carcere emesso dall’Ufficio G.I.P. del Tribunale di Perugia, come riporta un comunicato del procuratore, Raffaele Cantone. Stando alle risultanze investigative raccolte dai Carabinieri della Stazione di Magione e fornite alla Procura della Repubblica di Perugia a conclusione di una approfondita attività di indagine, l’uomo si sarebbe reso responsabile di numerosi episodi di spaccio di sostanze stupefacenti nel territorio di Magione e dintorni, nell’arco temporale ricompreso tra 2019 e il mese di dicembre 2021.

L’indagine scaturita a seguito di un controllo


L’indagine scaturita a seguito di un controllo a cui era stato sottoposto il trentaseienne lo scorso mese dì dicembre e durante il quale era stato trovato in possesso di 2,65 gr. circa di sostanza stupefacente del tipo “cocaina“, dai quali era possibile ricavare circa 12 “dosi”, ha permesso di rintracciare altrettanti acquirenti del presunto spacciatore e ricostruire circa 250 cessioni di stupefacente.

I fatti ricostruiti dagli investigatori si riferiscono ad un ampio periodo temporale, ricompreso tra l’anno 2019 e il mese di dicembre 2021, nel corso del quale il presunto spacciatore avrebbe ceduto sostanza stupefacente nel territorio del Comune di Magione, San Feliciano e zone limitrofe.

L’uomo, localizzato daì militari nel Comune di Perugia, è stato tratto in arresto e associato alla Casa Circondariale di Perugia — Capanne, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria che ha emesso il provvedimento.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*