L’impegno dei Comuni per un fisco più equo, convegno a Castiglione del Lago

SI È SVOLTO UN CONVEGNO SULLE NUOVE SFIDE DEGLI ENTI LOCALI E SUL "DOPO EQUITALIA". CASTIGLIONE ESEMPIO PER LA GESTIONE

 
Chiama o scrivi in redazione


L’impegno dei Comuni per un fisco più equo, convegno a Castiglione del Lago CASTIGLIONE DEL LAGO – Si è svolto sabato scorso a Palazzo della Corgna un convegno dal titolo “L’impegno dei Comuni per un fisco più equo”, organizzato dal Comune di Castiglione del Lago, Anci Innovazione e il Gruppo Finanza Locale. Tema della giornata, a cui hanno partecipato amministratori pubblici, commercialisti, associazioni di categoria e semplici contribuenti, è stato il recupero tributario e fiscale, oltre alla nuova sfida che gli Enti Locali affronteranno nel 2017 con la cessazione del “modello Equitalia” e il ritorno alla gestione diretta da parte dell’Agenzia delle Entrate.

Sono intervenuti Cesare Cava per il Gruppo Finanza Locale, Alessio Marini per Anci Innovazione e Mariella Spadoni assessore al bilancio, finanze e tributi del Comune di Castiglione del Lago. Sono stati analizzati i soggetti preposti alla riscossione, le diverse modalità di affidamento e il ventaglio di alternative operative, tutte questioni che sono di forte interesse per le amministrazioni comunali.

«Oggi abbiamo presentato i risultati ottenuti nell’esercizio 2016 grazie all’adesione al progetto “Tributi In” di Anci Innovazione e Finanza Locale – ha spiegato Mariella Spadoni – presentando i dati del recupero tributario effettuato ed atteso per gli anni futuri. Il progetto prevede l’intervento di Anci e del Gruppo Finanza Locale a sostegno dell’Ufficio Tributi con la formazione del personale, la costituzione ed aggiornamento della banca dati interna, assistenza nei controlli e consulenza specifica in caso di contenzioso tributario». Nel 2016 a fronte di oltre 650 avvisi di accertamento emessi la percentuale di annullamento e/o rettifica è stata pari al 2,98% mentre il contenzioso si è attestato sullo 0,45%.

Sempre nell’ambito di un fisco a misura di cittadino il Comune di Castiglione del Lago sta promuovendo una serie di incontri operativi e di informazione con le associazioni di categoria per essere al servizio dei contribuenti, in modo da uniformare il trattamento dei singoli casi e per spiegare meglio il funzionamento e le dinamiche di una materia spesso complicata e di difficile interpretazione. «Con questo progetto – ha sottolineato Spadoni – intendiamo incrementare il recupero tributario, che si traduce in importanti principi quali l’equità sociale, con lo scopo finale di ridurre la pressione fiscale e creare un fisco più sostenibile e solidale. Intendiamo procedere da subito a verificare la possibilità di ridurre già dal 2018 l’addizionale Irpef o innalzarne la soglia di esenzione.

Per il recupero su l’IMU 2012 siamo a circa 600 mila euro di avvisi fatti, con altri 200 mila euro in via di definizione. Purtroppo fino ad oggi non è stato possibile utilizzare le entrate per ridurre la pressione fiscale soprattutto a causa degli imponenti tagli avuti da parte dello Stato ma se il Governo proseguirà nell’importante azione di consolidamento dei trasferimenti già avviata auspichiamo di poter intervenire in modo positivo. Il lavoro di controllo e di riscontro, fatto anche con il numero verde e con appuntamenti specifici con i cittadini, è talmente preciso e puntuale che praticamente non c’è contenzioso».

Cesare Cava, commercialista e docente, ha presentato il suo libro “La riforma della riscossione dei tributi locali”, dati, analisi e strategie, scritto insieme ad Annalisa Antonini e Silvia Fossati: nel volume il Comune di Castiglione è portato ad esempio nazionale per gli ottimi risultati raggiunti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*