Nasce primo sportello bancario virtuale dell’Umbria a Sant’Arcangelo

Nasce primo sportello bancario virtuale dell’Umbria a Sant'Arcangelo
Chiodini_Giovagnola

Nasce primo sportello bancario virtuale dell’Umbria a Sant’Arcangelo
Il progetto presentato dal presidente Palmiro Giovagnola. L’apertura prevista entro l’inizio estate

A Sant’Arcangelo di Magione Crediumbria apre il primo sportello bancario virtuale della regione. A darne notizia, in occasione di un incontro pubblico organizzato dall’amministrazione comunale nella frazione lacustre, il presidente Palmiro Giovagnola accompagnato dallo staff della banca.

«Abbiamo risposto ad un’esigenza del territorio – ha detto Giovagnola – scegliendo non solo di aprire uno sportello bancomat in cui sarà possibile fare prelievi, versamenti e pagamenti vari; ma, attraverso una postazione remota, offriremo un servizio bancario completo. Questo tipo di organizzazione, già attiva in altre realtà nazionali, è un’assoluta novità per l’Umbria».

All’interno dei locali, gli stessi dove precedentemente operava Unicredit, si troverà una postazione internet da cui si potrà colloquiare online con un dipendente della banca. Da qui, tramite video, potranno essere effettuate tutte le operazione bancarie – richiesta mutui, prestiti, carte di credito, libretti degli assegni, etc… – come in un normale sportello.

«Trattandosi di un concetto nuovo di servizio bancario – ha fatto sapere il presidente – per il primo periodo sarà presente un tutor che farà da guida ai clienti. Una scommessa impegnativa, anche in termini di investimenti, che ci auguriamo possa trovare in questo territorio un positivo riscontro.»

Crediumbria, che opera da oltre cinquant’anni al Trasimeno, ha avviato un processo di fusione con la banca di Credito cooperativo di Mantignana per la costituzione, presumibilmente entro il mese di luglio, di un nuovo istituto di credito. La nuova banca avrà a Perugia la sede di rappresentanza, a Moiano gli uffici amministrativi. «Si chiamerà Bcc Umbria – ha proseguito – un marchio semplice che sintetizza l’idea di consolidare il sistema bancario umbro con la volontà di ricostituire una banca che abbia piedi e testa in questa regione. Una fusione che nasce da aziende solide, distanti e distinte dalle procedure di altre banche.»

Il sindaco di Magione, Giacomo Chiodini, presente all’incontro, ha espresso la propria soddisfazione per la riapertura dello sportello bancario ringraziando i numerosi cittadini presenti molti dei quali aderenti al comitato costituitosi dopo la decisione di Unicredit di chiudere la propria filiale. Tra i promotori, lo storico Gianfranco Cialini; Giancarla Sordi, consigliera comunale; Augusto Raiconi, presidente Unione ristoratori e albergatori del Trasimeno (Urat) e Fausto Cerquaglia, presidente della locale proloco.

Nasce primo sportello bancario

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*