Il Pan Opera Festival celebra la sua decima edizione con un’anteprima vocale

Tre concerti esplorano l'amore sacro e profano attraverso la musica vocale e polifonica

Il Pan Opera Festival celebra la sua decima edizione con un’anteprima vocale

Il Pan Opera Festival, una celebrazione del teatro musicale e dell’opera da camera, ha raggiunto un importante traguardo quest’anno: la sua decima edizione. Per celebrare, il festival ha lanciato un’anteprima di giugno chiamata ‘Pan Opera Vocal’. Questa sezione del festival, organizzata dall’associazione TéathronMusikè APS di Panicale e diretta artisticamente da Virgilio Bianconi, comprende tre concerti di musica vocale e polifonica incentrati sul tema dell’amore sacro e profano. I concerti si terranno a Panicale il 7, 9 e 15 giugno.

Il primo concerto, il 7 giugno, vedrà il coro polifonico ‘The Oxford Singers’ del Regno Unito esibirsi nella barocca Collegiata di San Michele Arcangelo. Diretto dal maestro Paul Spicer, il coro promette un repertorio che esplora l’amore sacro attraverso brani a cappella dal sedicesimo secolo a oggi. Questo è il secondo anno che il coro inglese sceglie Panicale per una ‘singing holiday’, un periodo di nove giorni dedicato allo studio del nuovo repertorio, portando musica e allegria nelle strade del centro lacustre.

Il 9 giugno, il Teatro Cesare Caporali ospiterà un concerto unico a mezzogiorno con il duo ‘AmA’. Il programma include una selezione avvincente di lied sull’amore di grandi compositori come Schumann, Strauss, Mozart, Schubert e Mendelssohn, eseguiti dal soprano Francesca Bruni e accompagnati al pianoforte da Sabina Belei. L’attore Stefano De Majo leggerà le letture, creando una fusione di musica e recitazione.

Infine, il 15 giugno, il Teatro Cesare Caporali ospiterà il terzo e ultimo concerto dell’anteprima primaverile. L’ensemble corale e strumentale ‘Octava Aurea’ si esibirà in un programma musicale che spazia da Monteverdi a Mozart, sotto la direzione di Mario Cecchetti. L’ensemble è composto da un coro polifonico, voci soliste, pianoforte, clavicembalo, due flauti e violoncello.

Il direttore Virgilio Bianconi ha commentato che questa parentesi musicale, in attesa del cartellone del Pan Opera Festival, sarà sicuramente apprezzata dal pubblico, compresi i numerosi visitatori stranieri di Panicale. Invita tutti a unirsi alla celebrazione dell’amore e a condividere la magia che solo Panicale può offrire, celebrando insieme la bellezza della musica da camera e polifonica. TéathronMusikè ringrazia la Fondazione Perugia per il sostegno, il Comune di Panicale per il patrocinio e tutti gli artisti coinvolti per il loro generoso contributo. L’ingresso a tutti e tre i concerti è libero fino a esaurimento posti. Per informazioni: info@tmusike.it.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*