La straordinaria vita del maratoneta Carlo Airoldi nell’ultimo libro di Gianni Agostinelli

La straordinaria vita del maratoneta Airoldi nell’ultimo libro di Agostinelli

La straordinaria vita del maratoneta Carlo Airoldi nell’ultimo libro di Gianni Agostinelli

Carlo Airoldi, il maratoneta varesino che tentò di correre alle Olimpiadi del 1896 facendo a piedi, perché senza soldi, duemila chilometri per raggiungere Atene senza riuscire a partecipare per le norme allora in vigore o, forse, perché troppo forte, è il protagonista dell’ultimo libro di Gianni Agostinelli “Il trucco è resistere. Vita e imprese di Carlo Airoldi ultramaratoneta” Piano B edizioni.

L’autore ne parlerà nell’incontro online venerdì 6 agosto, ore 19, sulla pagine Facebook Libri Parlanti e Comunicareleditoria con Monica Fanicchi, libreria Libri Parlanti Castiglione del lago, e Luigina Miccio, giornalista.

Una vita dedicata allo sport combattendo contro i progetti dei genitori contadini che vedevano per lui un futuro in fabbrica con un unico obiettivo: diventare il più grande maratoneta di tutti i tempi. E quando il sogno sembra svanire Airoldi lo reinventa, senza abbandonarlo, iniziando ad allenare ciclisti che diventeranno campioni.

Del suo straordinario viaggio a piedi farà una metafora di vita. È quello che gli ha consentito di vedere luoghi che non avrebbe probabilmente mai visto, di vivere incredibili avventure e di misurarsi con sé stesso per il raggiungimento di un obiettivo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*