Premio Aganoor, la XXVI edizione apre ai giovani

Pubblicato il bando del concorso riservato a lettere e carteggi dedicato alla poetessa “del lago” Vittoria Aganoor

Vanni_Ruggeri _assessore

Premio Aganoor, la XXVI edizione apre ai giovani

Si arricchisce di una nuova sezione riservata ai giovani il Premio letterario nazionale Vittoria Aganoor Pompilj la cui pubblicazione è avvenuta in occasione della Giornata mondiale della scrittura a mano, a sottolineare il forte impegno dell’organizzazione. Il premio è sostenuto dall’Amministrazione comunale di Magione e coordinato da Komunicareleditoria, nella promozione della riscoperta del genere letterario epistolare, sia favorendo la scrittura di lettere che premiando pubblicazioni di carteggi.
Da quest’anno la seconda sezione, grazie alla collaborazione con le istituzioni scolastiche del territorio, già protagoniste l’anno scorso di eventi tematici realizzati all’interno del Festival delle Corrispondenze, è stata istituita una speciale categoria rivolta ai giovani, che potranno cimentarsi nella scrittura di una lettera, su un tema suggerito dal libro adottato nei programmi di promozione della lettura.
Si conferma invece la prima sezione, dedicata all’edizione critica di carteggi, corrispondenze ed epistolari di figure rappresentative, in ambito culturale, della società italiana.
Per la seconda sezione, destinata ai componimenti epistolari inediti e ispirata come da tradizione alla penna di Vittoria Aganoor Pompilj, il tema di quest’anno è il “conforto” ispirato alla frase “…il mio pensiero corre a te col desiderio di darti qualche sollievo”, tratta da Vittoria Aganoor, Lettere d’amicizia a Marina Sprea Baroni Semitecolo (1881-1909) a cura di Ornella Pittarello.

Intervento di Vanni Ruggeri, assessore alla cultura del Comune di Magione

“Il Premio letterario e il Festival delle corrispondenze – fa sapere Vanni Ruggeri, assessore alla cultura del Comune di Magione – hanno inaugurato, nel settembre scorso, una stretta collaborazione con l’Istituto Omnicomprensivo Mazzini di Magione formalizzando una specifica proposta dedicata alle lettere, con la scelta di un testo oggetto di un lavoro in classe che diventa poi incontro-evento all’interno del programma del Festival. Per quest’anno il libro selezionato è “Mezzamela. La bellezza di amarsi alla pari”, dello scrittore Matteo Bussola (Salani 2023). Protagoniste della prima sezione sono invece le case editrici impegnate pubblicazione di fonti epistolari, carteggi pubblico e privati, corrispondenze inedite: un’attenzione alla lettera come strumento di indagine storico-culturale che de sempre contraddistingue e il Premio e che ha finito oggi per imporsi al grande pubblico e contaminare praticamente ogni appuntamento letterario, uscendo dal perimetro di interesse degli addetti ai lavori.”

Il percorso di avvicinamento alla cerimonia di premiazione, prevista a Monte del Lago nell’ambito del Festival delle corrispondenze (in programma dal 3 all’8 settembre 2024), sarà accompagnato dalla presentazione on line dei tanti carteggi che hanno partecipato nelle edizioni precedenti.
“Un ringraziamento particolare – conclude l’assessore – alla coordinatrice del Premio Luigina Miccio e a tutti i membri delle diverse giurie impegnate nella selezione dei carteggi e nella valutazione dei componimenti epistolari per le due categorie previste; un augurio speciale, infine, a tutti i giovani che vorranno cimentarsi, a partire da quest’anno, nell’arte perduta di scrivere lettere.”
Tutte le informazioni su bando e la modalità di partecipazione sono reperibili sul sito:
https://www.festivaldellecorrispondenze.it/ e sui canali social Premio Vittoria Aganoor e Festival delle corrispondenze.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*