Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze a Castiglione

Consiglio RagazziSabato 10 gennaio, presso la Sala del Teatro di Palazzo della Corgna, si svolta la cerimonia ufficiale di insediamento del Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze di Castiglione del Lago. Sono trentadue i consiglieri eletti tra i 340 studenti delle scuole secondarie di primo grado del comune lacustre, due per ognuna delle 16 classi del “Rosselli-Rasetti”, tra i quali è stato eletto Edoardo Ticchioni, primo Sindaco dei Ragazzi e delle Ragazze. Folta la presenza alla cerimonia di studenti e di genitori: ha partecipato il sindaco “dei grandi” Sergio Batino, l’assessore Mariella Spadoni, Eleonora Tesei, dirigente scolastica dell’Istituto Omnicomprensivo Rosselli-Rasetti e il professor Marco Romizi. Dopo il discorso di insediamento di un, ovviamente, emozionato Edoardo Ticchioni è intervenuto il sindaco Batino che ha sottolineato l’importanza e il valore dell’iniziativa. «Non dobbiamo dare nulla di scontato – ha dichiarato Batino – in un mondo che mette in discussione le basi della nostra democrazia, i fondamenti della nostra cultura e della civiltà che va conservata partendo dai ragazzi e dalla scuola. Settant’anni fa in Italia abbiamo conosciuto la democrazia repubblicana e questo va sempre ricordato per non perdere questa grandissima ricchezza: votare è importante ed è il primo diritto-dovere di ogni cittadino. Per stare insieme pacificamente ci siamo dati delle regole, che si possono certo cambiare, ma che poi vanno rispettate. Sta a noi amministratori e politici dimostrare serietà e correttezza, senza favori a singoli e sempre con in mente il bene comune».

Consiglio Ragazzi, genitori e studentiIl Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze è un organismo collegiale dell’Amministrazione Comunale avente lo scopo di favorire la partecipazione dei ragazzi alla vita collettiva e la loro istruzione sulle regole di amministrazione della “cosa pubblica”. Ha la finalità di favorire la formazione civica dei ragazzi e delle ragazze e la loro crescita sociale, consentire ai cittadini-ragazzi di esprimere, attraverso i loro rappresentanti liberamente eletti, i propri bisogni, necessità, desideri e punti di vista, di favorire la cittadinanza attiva e, infine, di garantire all’Amministrazione comunale uno speciale punto di ascolto delle idee e delle proposte dei ragazzi. I membri del Consiglio dei Ragazzi restano in carica fino alla fine del ciclo scolastico: le elezioni saranno d’ora in avanti previste solo per gli alunni delle prime che sostituiranno quelli delle terze che vanno alle superiori e per eventuali sostituzioni di consiglieri dimissionari. Il CCRR ha funzioni consultive e propositive nei confronti del Consiglio Comunale dei “grandi” che esercita mediante proposte, pareri o richieste di informazioni nei confronti degli organi comunali su temi che riguardano la politica ambientale, lo sport e tempo libero, giochi, rapporti con l’associazionismo, cultura e spettacolo, istruzione, assistenza ai giovani e agli anziani e rapporti con l’UNICEF. Il CCRR esprime il proprio motivato parere su qualunque pratica che gli organi del Comune ritengono di dover sottoporre alla sua attenzione. Al sindaco, agli assessori e ai consiglieri del CCRR può essere richiesta la partecipazione al Consiglio Comunale degli adulti. Il Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze potrà richiedere al Sindaco del Comune di porre all’O.d.G. del Consiglio Comunale un preciso argomento per la relativa discussione: ma le decisioni prese dal CCRR non sono vincolanti. Le sedute del CCRR sono pubbliche e si terranno presso la sala consiliare del Comune, in orario compatibile con quello dei lavori del Consiglio Comunale, in orario scolastico e sono validamente costituite con la partecipazione di almeno la metà dei componenti. Le deliberazioni sono valide se adottate con i voti della maggioranza assoluta dei presenti. Il sindaco, unitamente alla Giunta, resta in carica due anni scolastici e decade automaticamente quando andrà alle scuole superiori. La Giunta è composta dal sindaco e da quattro Assessori, tra cui un vicesindaco nominato dal sindaco. Gli assessori verranno eletti dal CCRR, a scrutinio segreto, nella sua prima seduta che probabilmente verrà convocata eccezionalmente durante la prossima seduta del Consiglio degli adulti.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*