Impianto sportivo Sant’Arcangelo di Magione: finito il nuovo porticato

L’esigenza manifestata dalla società sportiva che gestisce l’intero complesso

Impianto sportivo Sant’Arcangelo di Magione: finito il nuovo porticato

Impianto sportivo Sant’Arcangelo: finito il nuovo porticato. Consentirà una maggiore fruibilità dell’area esterna la realizzazione del porticato annesso all’edificio polivalente presente nella zona dell’impianto sportivo di Sant’Arcangelo, Magione, di cui si sono da poco conclusi i lavori seguiti dall’assessorato ai lavori pubblici del comune.

L’amministrazione comunale aveva accolto l’esigenza manifestata dalla società sportiva che gestisce l’intero complesso dando incarico all’area lavori pubblici del Comune, settore progettazioni, di procedere alla redazione di un progetto per la costruzione del porticato richiesto al fine di migliorare l’utilizzo e la fruibilità dell’intero complesso. L’importo complessivo dei lavori, coperti interamente con fondi comunali, è stato di circa 30mila euro.

L’intervento completa così i lavori che hanno interessato l’area sin dagli anni Settanta. A quell’epoca risale, infatti, la costruzione del campo di calcio all’ interno del centro abitato della frazione Sant’ Arcangelo completo di edificio per spogliatoi e servizi con struttura portante in muratura e finiture esterne con intonaco e tinteggio.

Nel corso degli anni 2002-2003 fu eseguito un ulteriore intervento relativo alla realizzazione di una gradinata spettatori posta sul lato est del campo di calcio costituita da cinque gradoni capace di accogliere circa 115 spettatori. Tra gli anni 2006 e 2009 fu eseguito un ulteriore intervento relativo alla realizzazione di un edificio da adibire a sala polivalente con i relativi servizi igienici per il personale e per il pubblico. Nel 2015 il campo sportivo fu dotato di un impianto di illuminazione di ultima generazione che rispetta le vigenti normative sull’inquinamento luminoso e sul risparmio energetico rendendo il complesso sportivo uno dei più all’avanguardia del territorio

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*