Tari, riduzioni fino all’80% per le utenze non domestiche, scadenza domande il 30 settembre

 
Chiama o scrivi in redazione


Tari riduzioni fino all'80% utenze non domestiche, scadenza il 30 settembre

Tari, riduzioni fino all’80% per le utenze non domestiche, scadenza domande il 30 settembre

Scadono il 30 settembre i bandi per accedere alle agevolazioni per il pagamento della tassa sui rifiuti (Tari) che prevedono la possibilità di una riduzione fino all’80% per le utenze non domestiche. I bandi, rivolti ad utenze domestiche e non domestiche, sono pubblicati sul sito del Comune di Magione (www.comune.magione.pg.it). La scadenza per la presentazione delle domande è fissata per le ore 13 del 30 settembre.
Gli stanziamenti messi a disposizione dal bilancio comunale per le esenzioni e agevolazioni Tari sono stimate per il 2021 in 230.000 euro

Per le utenze domestiche è prevista l’esenzione per le unità immobiliari adibite a civile abitazione e limitatamente ai locali direttamente abitati occupati da nuclei familiari con indicatore Isee fino a 5.500 euro.

Riduzioni del 50 per cento per le unità immobiliari adibite a civile abitazione e limitatamente ai locali direttamente abitati occupati da nuclei familiari con indicatore Isee da 5.501 a 15.000 euro. (Nel 2020 la riduzione del 50 per cento era per indicatore Isee fino a 10.000 euro).

Riduzione del 30 per cento per le unità immobiliari adibite a civile abitazione e limitatamente ai locali direttamente abitati occupati da nuclei familiari con indicatore Isee da 15.001 a 20.000 euro. (Nel 2020 la riduzione del 50 per cento era per indicatore Isee fino a 15.000 euro).

Per le utenze non domestiche sono previste riduzioni fino all’80% nell’ambito della propria attività e limitatamente ai locali direttamente ad essa adibiti. L’agevolazione verrà riconosciuta in favore delle categorie economiche interessate dalle chiusure obbligatorie o da restrizioni nell’ esercizio delle proprie attività. Come per il 2020, anche per il 2021 uno dei requisiti per ottenere le agevolazioni per le utenze “non domestiche” è la regolarità dei pagamenti pregressi.

“Riteniamo necessario cercare di supportare i nostri concittadini e le nostre imprese in questo ormai lungo periodo di difficoltà” commenta il vicesindaco con delega al bilancio Massimo Lagetti che aggiunge: “siamo tra i pochi comuni in Umbria ad aver raggiunto per il 2021 gli obiettivi di ridurre fino all’80% la Tari per le utenze non domestiche e ad aver innalzato le soglie Isee per quelle domestiche.”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*