“In vitro”, pronta la mappatura delle iniziative del Trasimeno

Nuove tecnologie area Trasimeno un milione di euro per Usl 1
Ospedale

“In vitro”, il progetto nazionale nato con l’obiettivo di sviluppare una rete di collaborazioni permanenti volte a rendere la pratica della lettura un’abitudine sociale diffusa, conquista i suoi primi concreti obiettivi sul Trasimeno. Dopo la distribuzione dei kit per la lettura destinati ai bambini della scuola dell’infanzia, il prossimo 5 maggio i rappresentanti del Gruppo Locale di progetto (GPL) si incontreranno per visualizzare la mappa delle iniziative promosse nei territori di riferimento (Castiglione del Lago, Città della Pieve, Magione, Paciano, Panicale, Piegaro, Passignano e Tuoro) e dare seguito alla realizzazione di un corso per la formazione di lettori volontari (informazioni allo 075 951217 clago@pgcesvol.net).

Nel territorio del Trasimeno sono già attivi numerosi progetti di promozione della lettura e della lettura ad alta voce promossi e organizzati da comuni, scuole, asili, pediatri di libera scelta, associazioni e altri soggetti privati, con un ruolo centrale delle biblioteche, sette di cui una intercomunale, che sono le principali protagoniste nella misura in cui fanno da collante ai progetti di promozione della lettura in sinergia con le scuole locali.

Il progetto In Vitro, che rappresenta lo sviluppo del progetto nazionale Nati per leggere, già attivo da vari anni in Umbria, incoraggia in modo strutturato tutte le azioni tese a favorire la pratica della lettura nelle famiglie, tra i giovani e tra le fasce deboli della popolazione. In particolare promuove e sensibilizza le famiglie sul valore della lettura ad alta voce in epoca precoce che, secondo evidenze scientifiche, stimola lo sviluppo del linguaggio e le abilità cognitive, ma favorisce nei bambini la motivazione, la curiosità e la memoria, funzioni queste che vengono a comporre il bagaglio intellettuale ed emotivo del bambino, quale strumento fondamentale per lo sviluppo della personalità e della socialità e quale elemento essenziale per convivere in democrazia in una società interculturale.

In base alla mappatura costruita, i soggetti coinvolti nella rete permanente di promozione della lettura andranno ad integrare sui territori altre iniziative specifiche in collaborazione con associazioni, comuni, biblioteche e scuole.

Tra le iniziative già attive e in svolgimento rientrano i seguenti progetti.
A Città della Pieve “Nati per leggere. E lessero tutti felici e contenti”, per bambini della scuola dell’infanzia, alunni delle classi prime della scuola secondaria di primo grado (Istituto comprensivo “P. Vannucci” di Città della Pieve), presentazione di libri selezionati per le classi della scuola media di Piegaro (libreria Mondi d’inchiostro), “La mia bibliotechina” per bambini 3-6 anni e “Storia della carta e della scrittura” per bambini 6-8 anni (Biblioteca comunale Francesco Melosio) e attività di promozione di lettura con il Teatro Figura Umbro (Pro loco Associazione turistica pievese).

A Castiglione del Lago “Ascoltami, leggimi, raccontami…” promosso dalla direzione didattica di Castiglione del Lago con lettura animata, ascolto e animazione legati a vari ambiti disciplinari, “Nati per leggere. Libri parlanti”, lettura in libreria rivolta agli asili nido e le scuole materne, “Il viaggio di una maglietta tra mito e fiaba” (Laboratorio del cittadino onlus) per favorire la conoscenza e l’analisi dei racconti orali e dei testi della tradizione tramandati di generazione in generazione. A Magione “Passeggiando tra i libri, Maggio dei libri” (a cura del Circolo didattico Magione, Centro d’iniziativa sociale per anziani, biblioteca comunale, amministrazione comunale). A Panicale, Piegaro e Paciano per le giornate nazionali della lettura “Io leggo, tu ascolti…tu leggi, tutti ascoltano” (Istituto comprensivo di Piegaro) per le classi dell’ultimo anno di scuola dell’infanzia e del primo anno della scuola primaria e della quinta della scuola primaria e del primo anno della scuola secondaria di primo grado.

Tra i progetti trasversali e correlati rientrano azioni di promozione e divulgazione del progetto Nati per leggere negli asili zona Tavernelle e nell’ambito dei corsi di accompagnamento alla nascita presso il Consultorio di Magione e “Mister Starbene” a cura degli operatori del servizio di Unità Antifumo della USL Umbria 1: scambi epistolari che gli studenti degli ultimi due anni della scuola primaria intrattengono con il fantomatico personaggio “Mr Starbene” (un operatore sanitario) il quale, attraverso diversi esercizi, introduce i temi del tabagismo, del corpo umano e, più in generale, del concetto di salute

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*