“Per Castiglione del Lago” in consiglio attacca le Minoranze

Castiglione del Lago cominciato anno politico con formula Question Time Questione migranti: «Noi allo stato non siamo disponibili ad accogliere migranti richiedenti asilo»
Comune Castiglione del Lago

Il gruppo di maggioranza “Per Castiglione del Lago” in Consiglio comunale a Castiglione del Lago attacca le minoranze: «La situazione dovrebbe suggerire ragionevolezza e invece raccontano bugie, utilizzano furbizie e tatticismi della vecchia politica». Tono perentorio e diretto verso i consiglieri di minoranza da parte dei componenti del gruppo di maggioranza. Ecco il testo del comunicato pubblicato nel periodico comunale Comuneinforma: «Nei momenti di difficoltà estrema le comunità si stringono, si abbassano i toni e si mettono da parte i particolarismi. Crediamo che nessuna persona ragionevole possa sostenere che in questo momento così difficile per tutti, famiglie ed imprese, i comuni italiani non siano anche loro in forte difficoltà finanziaria per i ripetuti tagli di bilancio e le variazioni continue sui trasferimenti e sulle normative come denunciato dalla stessa Corte dei Conti. Questa è un’evidenza per tutti tranne che per i gruppi politici di minoranza del Comune di Castiglione del Lago che ignorando la realtà e la generale situazione dei comuni continuano nella loro cieca battaglia a prescindere da ogni ragionevolezza. Essi, infatti, dopo essere stati smentiti sul supposto aumento delle tasse locali, che l’Amministrazione Comunale ha assolutamente evitato lavorando sull’efficienza e sulla diminuzione dei costi, si sono trovati senza altri argomenti nel merito e perciò si sono aggrappati alla forma per lamentare qualche ora di ritardo nella acquisizione di atti già illustrati, utilizzando questo ritardo come scusa per uscire dall’aula e non partecipare ad un Consiglio Comunale in cui avrebbero avuto ben poco da dire.

Il problema di fondo è stato che questa amministrazione non ha alzato le tariffe, ad eccezione dell’IMU agricola portata alla tariffa minima per il mancato rimborso promesso e non mantenuto, togliendo alla minoranza il gusto di gridare allo scandalo.

Castiglione del Lago

Pensavamo di trovare ampia coesione ma chi non è interessato ai problemi dei cittadini e resta in assoluto silenzio di fronte all’imminente pericolo di chiusura del punto nascita mentre l’amministrazione comunale si batte a difesa dei nostri servizi sanitari dimostra di non lavorare per una comunità, di non avere a cuore gli interessi di Castiglione del Lago e cerca in ogni modo di danneggiarlo. Queste minoranze lavorano per ritardare e rinviare provvedimenti importantissimi, cercano di ingolfare il lavoro degli uffici con continue e ripetute richieste di atti anomale rispetto a quello che accade negli altri comuni italiani. Da parte loro si continua a sollecitare, senza elementi sostanziali, l’intervento del Prefetto perché cancelli l’espressione democratica dei cittadini senza valutare che la stragrande maggioranza dei comuni vivono le stesse difficoltà. Questa è la vecchia politica fatta di furbizie, bugie e tatticismi e sicuramente tra le minoranze c’è chi l’ha fatta per anni al servizio dei “potenti” di turno, quello che spiace veramente vedere è che tra i nuovi, quelli che a sentirli parlare rovescerebbero il mondo, c’è solo la capacità di fare i gregari. Il gruppo di maggioranza ha scelto di rispettare l’impegno preso con i cittadini castiglionesi, rimanendo ancorato ai problemi del nostro comune, ed è su questi che vuole confrontarsi, nel rispetto delle regole ma anche nel rispetto dei ruoli».

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*