Corsi nel mese di febbraio a Villa Umbra, focus su lavoro, fisco e Pa digitale

Corsi nel mese di febbraio a Villa Umbra, focus su lavoro, fisco e Pa digitale

PERUGIA – E’ ricco il piano formativo previsto dalla Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica per il mese di febbraio: saranno approfondite le novità in materia di pubblico impiego, dalle assunzioni alle stabilizzazioni, al lavoro flessibile nella Pubblica Amministrazione, ma anche le novità in materia fiscale e le modifiche al Codice dell’Amministrazione Digitale.

Corsi a febbraio, si parte con l’Info Day Erasmus+

Alta formazione PA, si parte il 7 febbraio a Villa Umbra con l’info Day Erasmus+, promosso da Scuola e Seu Servizio Europa, accreditato di recente Europe Direct Perugia dalla Commissione europea, che sarà dedicato all’illustrazione del programma europeo ed in particolare alla Call 2018 nel settore dell’Istruzione e Formazione professionale (KA2 VET). Interverrà Rossano Arenare, Coordinatore Area consulenza, monitoraggio e valutazione dell’Agenzia Nazionale del Programma Erasmus + INAPP. L’evento è organizzato in collaborazione con l’Ufficio di Rappresentanza della Regione Umbria a Bruxelles.

13 febbraio: Lavoro autonomo nella PA

Il 13 febbraio si svolgerà il corso “Le collaborazioni autonome per le PA dopo i decreti “Madia”, Jobs Act autonomi e la Legge di Bilancio 2018: incarico e trattamento”. Alessandro Cairo, dottore commercialista e revisore contabile, specializzato in Scienze dell’Amministrazione pubblica e in Giuristi d’impresa (SPISA) presso l’Università di Bologna, approfondirà le norme che riguardano il conferimento di lavoro autonomo a soggetti esterni nell’ambito della Pubblica Amministrazione alla luce dei Decreti Madia, del Jobs Act e del Codice dei Contratti.

15 febbraio: Tracciabilità dei pagamenti

La normativa sulla tranciabilità dei flussi finanziari relativa ai contratti di appalto, lavori, forniture e servizi per la pubblica amministrazione sarà al centro del seminario formativo in calendario il 15 febbraio. Al corso intitolato “La tracciabilità dei pagamenti e dei flussi finanziari con la Pubblica Amministrazione” interverrà Mario Petrulli, avvocato, esperto in diritto e finanza degli Enti Locali, diritto finanziario e appalti.

19 febbraio: Pubblico impiego dopo la Legge di bilancio

Il piano formativo proseguirà il 19 febbraio con il corso intitolato “Il regime del pubblico impiego 2018 dopo la Legge di bilancio”. Le numerose novità dettate dalla Legge di bilancio 2018 in materia di personale delle Pubbliche Amministrazioni riguardano soprattutto le assunzioni di personale, ivi comprese quelle a tempo determinato, le stabilizzazioni, la contrattazione, la incentivazione delle funzioni tecniche, gli enti di area vasta, gli incarichi di collaborazione, la validità delle graduatorie a tempo indeterminato. Tali novità saranno esaminate, anche alla luce delle indicazioni della FFPP e delle sezioni della Corte dei Conti, da Arturo Bianco, esperto in organizzazione e gestione del personale di Regione ed Enti locali negli aspetti operativi.

20 febbraio: Occupazioni illegittime

Il 20 febbraio si svolgerà il secondo modulo del percorso formativo dedicato alla gestione degli beni della Pubblica Amministrazione. La seconda giornata formativa del percorso analizzerà i temi, quanto mai attuali, delle occupazioni illegittime e della loro sanatoria, nonché gli strumenti acquisitivi alternativi. Docente del percorso formativo: Marco Morelli, Avvocato del Foro di Roma e Cassazionista per superamento lodevole del relativo corso-concorso. Gestisce direttamente, per conto di Enti pubblici e soggetti privati, procedure espropriative ed acquisitive. Il corso è accreditato dal Collegio dei Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Perugia.

21 febbraio: Certificazione Unica 2018

Si intitola “La Certificazione Unica 2018 e le novità fiscali per i sostituti d’imposta” il seminario programmato per il 21 febbraio. Il corso fornirà indicazioni analitiche per la compilazione dei quadri fiscali della CU 2018, senza trascurare le problematiche riguardanti le operazioni di conguaglio di fine anno e l’assistenza fiscale obbligatoria, anche alla luce delle novità riguardanti la dichiarazione precompilata, l’invio telematico della CU, le sanzioni e il ravvedimento operoso. Ampio spazio sarà riservato all’illustrazione della prassi più recente e alla risoluzione di casi pratici segnalati dai partecipanti. In aula Francesco Cuzzola, commercialista esperto in fiscalità e contabilità degli Enti Pubblici.

23 febbraio: Le modifiche al Codice dell’Amministrazione digitale

Sarà dedicato alle modifiche al Codice dell’amministrazione digitale (dlgs 82/2005), introdotte con il decreto legislativo numero 217 del 2017, il corso previsto per il 23 febbraio ed intitolato “Policy di amministrazione digitale locale, diritto di accesso e identità digitale, nuove architetture tecnologiche. Le modifiche al Codice dell’Amministrazione digitale”. Le modifiche riguardano, in particolare, il documento informatico, le firme elettroniche, l’identità digitale, le nuove architetture informatiche. Due i relatori che interverranno: Donato A. Limone, professore di informatica giuridica presso l’Università degli Studi di Roma Unitelma Sapienza e Presidente ANDIG, AssociazioneNazionale Docenti di Informatica Giuridica, e Giovanni Manca, ingegnere esperto di dematerializzazione e sicurezza ICT e Presidente ANORC (Associazione Nazionale per Operatori e Responsabili della Conservazione Digitale).

27 febbraio: Nuovo regolamento privacy

Il 27 febbraio si svolgerà il corso “Il nuovo regolamento privacy Ue 679/2016 applicato alla pubblica amministrazione”. Il nuovo regolamento europeo sulla protezione dei dati al quale dovranno adeguarsi le PA entro maggio 2018, contempla nuovi adempimenti. Prevede inoltre la nuova figura del DPO (Data Protection Officer) di cui dovranno dotarsi tutte le Pubbliche Amministrazioni e le aziende che trattano dati sensibili. Il corso sotto la guida di Marco Giuri, Avvocato amministrativista ed esperto di Privacy, offrirà una sintesi pratica delle misure tecniche e gestionali da adottare.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*