Passignano sul Trasimeno, la “Biblioteca dei Piccoli” è realtà

Passignano sul Trasimeno, la “Biblioteca dei Piccoli” è realtà

Passignano sul Trasimeno,  la “Biblioteca dei Piccoli” è realtà

Una biblioteca pubblica dedicata alla prima infanzia. Da giovedì pomeriggio è in funzione a Passignano la “Biblioteca comunale dei piccoli”, uno spazio riservato alla fascia d’età 0-12 anni, dove i bambini possono avvicinarsi al meraviglioso mondo della lettura in maniera giocosa e divertente.

Il progetto per la realizzazione di un Centro di lettura e biblioteca per ragazzi è stato promosso dall’Amministrazione comunale di Passignano, che ha utilizzato un finanziamento regionale di 6.000 euro e fondi propri, ed attuato in collaborazione con “Avis per la scuola” (Sezione comunale Avis “Francesco Tenchini”).

Il nuovo servizio è stato ricavato al primo piano dell’Istituto comprensivo Birago (in Via Gramsci), dove sono collocati anche i laboratori scolastici.

Uno spazio completamente rinnovato, con pareti colorate e arredamento adeguato ad accogliere i più piccoli che, accompagnati dai propri familiari, d’ora in poi potranno non solo sfogliare libri ed ascoltare letture a voce alta, ma partecipare ad una moltitudine di attività. E’ infatti intenzione degli organizzatori fare di questo un luogo in cui promuovere il libro e la cultura in generale, iniziative di animazione e formative, elaborare progetti socio-culturali ed a supporto delle attività didattiche.

La nuova Biblioteca, che svolgerà anche un servizio di prestito, parte con una dotazione di 150 libri e sarà gestita dall’Avis attraverso le proprie lettrici volontarie. Per il periodo estivo sarà aperta il martedì, giovedì e sabato dalle 9 alle 12. Mentre dal prossimo autunno prenderà il via la programmazione vera e propria con un calendario di eventi e iniziative.

Particolarmente soddisfatto di questo risultato si è detto al momento dell’inaugurazione il sindaco Sandro Pasquali: “Con questa apertura implementiamo il ventaglio dei servizi rivolti alle famiglie e ai giovani che si traduce in un aumento del benessere e della qualità della vita della nostra comunità”.

Per l’assessore comunale Paola Cipolloni si tratta di un progetto, rivolto alla prima infanzia, che va ad aggiungersi all’offerta presente sul territorio che già può contare su una importante serie di servizi culturali legati alla promozione della lettura. “L’auspicio – ha sostenuto – è che funzioni come centro di socializzazione e di aggregazione”.

“Abbiamo accolto con entusiasmo la proposta di collaborare a questo progetto – ha dichiarato il presidente Avis di Passignano Giovanni Magara – che punta a stimolare la curiosità e aumentare le conoscenze già dalla tenera età”. Ma a suo avviso questa biblioteca dovrà avere anche la funzione di far scoprire il valore della donazione e del volontariato.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*