A Gioiella grande spettacolo dei funamboli del quad e sidecar cross

CASTIGLIONE DEL LAGO – Nonostante il caldo torrido, i funamboli del quad e sidecar cross hanno regalato una grande giornata di spettacolo al crossodromo Internazionale Vinicio Rosadi di Gioiella di Castiglione del Lago. L’evento è stato realizzato dal Moto Club Trasimeno, in collaborazione con la FX Action, la società che per conto della Federazione Motociclistica Italiana gestisce numerosi campionati di cross.
Rispettati quasi tutti i pronostici con vittorie del lombardo di Sondrio Cristian Pinoli (KTM) nei Veteran, del laziale di Velletri Rodolfo Salustri (Yamaha) negli Juinior, del modenese Mattia Papa (Yamaha) nella classe Sport e del portoghese Joao Silva (Yamaha) nella Elite Internazionale. All’equipaggio piemontese Costa – Ravera (WSP – Zabel) è andata la gara dei sidecar. Grazie a questi successi, Pinoli e Papa nei quad e Costa-Ravera nei sidecar, si sono aggiudicati in anticipo il titolo tricolore.

Nella classe Veteran dominio assoluto di Pinoli che ha stravinto entrambe le manche. Nella prima ha preceduto Davide Gigli (Suzuki), partito malissimo e giunto attardato nella seconda, mentre in gara due ha avuto la meglio su Silvano Grola (Honda) e Emilio Nelli (KTM).

Doppietta anche negli Juinor, con Salustri che ha regolato Francesco Testa (Yamaha) e Paolo Galizzi (Can-am). Gara sfortunata per Alessandro Persichilli (Yamaha) che si è giocato il podio all’ultimo giro della seconda frazione, a causa di un banale guasto meccanico.

Ha meritato pienamente il titolo tricolore Papa, infatti anche a Gioella è stato il protagonista assoluto della classe sport, vincendo entrambe le manche. E’ stata questa la gara più bella della giornata, perchè dietro al vincitore è stata battaglia vera fra l’umbro di Marsciano, Gianmarco Monaci (Kawasaki) che alla fine è riuscito a conquistare il terzo gradino del podio e l’aretino di Castiglion Fiorentino Marco Barbagli (Can-am). Spettacolare la seconda frazione, quando l’umbro partito male, è riuscito a recuperare fino a sfiorare l’impresa di superare il rivale che lo ha preceduto sul salto d’arrivo di pochi millesimi, soffiandogli così la piazza d’onore.

Nella Elite Internazionale ancora un successo per il portoghese Silva che nella classifica finale ha preceduto Andrea Cesari (KTM) e Simone Mastronardi (Yamaha). Giornata da dimenticare per il numero uno italiano, Nicola Montalbini (Suzuki) che dopo essere arrivato terzo in gara uno, al termine di una bella rimonta, stava lottando alla pari con il portoghese in gara due, quando a tre giri dal termine, è stato vittima di un guasto meccanico che lo ha privato se non della vittoria, sicuramente di un meritato podio.

Spettacolo stellare nella gara dei sidecar con l’equipaggio piemontese Costa-Ravera che grazie al doppio successo, ha chiuso in anticipo i conti per il casco tricolore 2015. Dietro ai dominatori del campionato sono giunti i corregionali Pozzi-Ceresa (WSP – Zabel) che hanno preceduto l’equipaggio Costa-Pedroni. In gara anche tre equipaggi umbri, tutti iscritti al Moto Club Baglioni di Città di Castello: Mattoni-Gualatrucci, Migno-Gattoni e quello misto formato da Maurizio Mattoni e Giada Corsini. I migliori sono stati Mattoni – Galatrucci che dopo aver chiuso al terzo posto gara uno, sono stati sfortunatissimi nella seconda frazione, quando si sono ribaltati sul salto finale a tre giri dal termine, mentre erano in lotta per il podio. Fortunatamente solo un grande spavento per pilota e passeggero che non hanno riportato nessuna conseguenza fisica.

Con questa gara si conclude per quest’anno, la stagione agonistica sul circuito di Gioiella, che comunque rimane aperto per allenamenti e test. Una stagione ricca di eventi nazionali e internazionali che ha visto il Moto club Trasimeno, gestire come sempre al meglio, i numerosi appuntamenti che la Federazione Motociclistica gli ha assegnato.

Nella circostanza il presidente Giandomenico Baldi, ha voluto pubblicamente ringraziare tutto lo staff del sodalizio castiglionese e le associazioni che hanno collaborato con il Moto Club alle gare, a partire dalla Misericordia di Castiglione del Lago, allo staff medico formato dal dottor Giuseppe Bacci e dai medici traumatologi dell’ospedale di Perugia Michele Bisaglia e Michele Palleri. Un grazie particolare anche all’associazione Radioamatori per i puntuali e precisi collegamenti all’interno della pista e al circolo ARCI di Castiglione del Lago che da anni gestisce il bar del circuito.

Eventi in Umbria

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
18 ⁄ 9 =